Jack Dorsey contro Twitter, e pro Bitcoin
Jack Dorsey contro Twitter, e pro Bitcoin
Criptovalute

Jack Dorsey contro Twitter, e pro Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 15 Ott 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha criticato la sua stessa azienda, e promosso nuovamente Bitcoin. 

La cosa di sicuro più curiosa è il tweet con cui critica la scelta della stessa Twitter in merito alle azioni intraprese riguardo un articolo del New York Post (NYP) sul figlio di Joe Biden.

Dorsey ha scritto:

“La nostra comunicazione in merito alle nostre azioni sull’articolo del NYP non è stata eccezionale. E bloccare la condivisione di URL tramite tweet o DM senza contesto sul motivo per cui stiamo bloccando: inaccettabile”. 

Twitter infatti aveva preso provvedimenti contro l’articolo a causa della propria policy interna. 

L’articolo era intitolato “Email rivela come Hunter Biden abbia presentato l’uomo d’affari ucraino al papà VP”, e la società ne ha bloccato sia la condivisione che l’invio tramite messaggio privato. 

Secondo il giornalista del NYP Noah Manskar, addirittura è stato bloccato l’account Twitter ufficiale del giornale, @nypost, e questo deve aver fatto arrabbiare non poco Dorsey. 

Il fatto è che la società probabilmente non ha fatto altro che applicare alla lettera le proprie policy, pertanto la critica di Dorsey è rivolta proprio a queste policy. Evidentemente le ritiene troppo restrittive, e garanzia troppo limitata di libertà di informazione. 

Jack Dorsey preferisce Bitcoin a Twitter?

D’altra parte invece nel tweet precedente aveva promosso un’iniziativa di Feministcoalition per aiutare la campagna #EndSARS in Nigeria.

L’iniziativa sta raccogliendo fondi anche in bitcoin, ed è per questo che Dorsey l’ha condivisa, commentando: 

“Donate via Bitcoin per aiutare #EndSARS”. 

C’è però un altro importante indizio che suggerisce che per Dorsey forse Bitcoin stia diventando anche più importante di Twitter. 

Ora infatti nella biografia del suo profilo ufficiale, @jack, risulta esserci scritto un’unica cosa: “#bitcoin”. 

Stiamo parlando del profilo Twitter personale ufficiale del fondatore di Twitter stesso, nonchè CEO della società. 

In questo profilo ufficiale, nell’unica porzione di spazio libera per inserire la descrizione del personaggio non c’è alcun accenno a Twitter o a qualsiasi altra cosa. L’unica cosa che c’è è Bitcoin. 

Tra l’altro qualche giorno fa l’altra società di cui è fondatore e CEO, Square, annunciò di aver investito ben 50 milioni di dollari in BTC. 

Oramai la svolta di Jack Dorsey verso Bitcoin sembra definitiva, e si accinge a diventare sempre di più il nuovo “Bitcoin Jesus”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.