Square: un investimento da 50 milioni in bitcoin
Square: un investimento da 50 milioni in bitcoin
Bitcoin

Square: un investimento da 50 milioni in bitcoin

By Marco Cavicchioli - 8 Ott 2020

Chevron down

Square ha effettuato un investimento da 50 milioni di dollari in bitcoin. 

Lo rivela Anthony Pompliano su Twitter, sostenendo che la società manterrà la valuta digitale nel proprio bilancio come riserva di valore.

Pompliano commenta dicendo: 

“Alla fine ogni società lo farà”. 

Infatti Square non è la prima società a prendere una decisione del genere. Anzi, MicroStrategy ha addirittura adottato bitcoin come riserva primaria, acquistandone ben 38.250, per un valore complessivo di oltre 400 milioni di dollari. 

Square è una società fondata da Jack Dorsey, fondatore di Twitter, e gran sostenitore di Bitcoin. Anzi, con la sua divisione Square Crypto sta lavorando assiduamente per cercare di rendere bitcoin quanto più usabile possibile, anche dalle masse. 

Fino ad oggi ha acquistato 4.709 BTC, pari all’1% degli asset aziendali, e su Twitter rivela di considerare la criptovaluta “uno strumento di empowerment economico” che “fornisce un modo per partecipare ad un sistema monetario globale”. 

Perché Square ha scelto un investimento in Bitcoin

Nello Square, Inc. Bitcoin Investment Whitepaper la società rivela di ritenere che sia arrivato il momento giusto per espandere il bilancio, in gran parte denominato in dollari americani, effettuando un investimento significativo in bitcoin. 

Gli acquisti sono stati effettuati over-the-counter grazie al fornitore di liquidità utilizzato per il trading di bitcoin di Cash App. Hanno negoziato uno spread su un indice bitcoin pubblico, utilizzando un prezzo medio ponderato nel tempo (TWAP) su un periodo di 24 ore con bassa volatilità attesa dei prezzi ed elevata liquidità di mercato. 

I BTC verranno custoditi internamente grazie all’infrastruttura cold storage di Cash App. Inoltre sono dotati di una polizza assicurativa per proteggersi da furti sia interne che esterni, sia su hot wallet che su cold wallet. 

È pertanto evidente che l’intenzione sia quella di custodire i BTC acquistati sul lungo periodo, da utilizzare per l’appunto come riserva di valore, e non come moneta di scambio. 

Dopo la pubblicazione della notizia il prezzo di bitcoin è salito da poco meno di 10.600$ a più di 10.700$ nel giro di pochissimi minuti, forse proprio come reazione a questa notizia. Infatti non è assurdo immaginare che anche altre società finiscano per fare altrettanto.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.