banner
Gravy: un nuovo progetto DeFi su EOS
Gravy: un nuovo progetto DeFi su EOS
Defi

Gravy: un nuovo progetto DeFi su EOS

By Alfredo de Candia - 20 Ott 2020

Chevron down

Il team di EOSOptions, già famoso per la sua piattaforma di opzioni lanciata in beta da diverso tempo, ha comunicato l’avvio di un nuovo progetto a tema finanza decentralizzata (DeFi) su EOS, che prende il nome di Gravy.

Il progetto di Gravy rientra in quello che viene chiamato High Frequency Trading (HFT), una strategia di arbitraggio implementata direttamente sulla mainnet di EOS.

Gravy e il sistema della CPU

Per sfruttare le diverse opportunità di arbitraggio che ci sono è però necessario avere parecchia CPU.

Con questo sistema gli utenti possono donare la CPU del proprio account EOS, diventando dei veri minatori. Così facendo, in cambio ricevono il token del progetto, GRV e, mettendolo in staking, ottengono una percentuale sui profitti derivanti dall’arbitraggio, pagati direttamente in EOS.

Maggiore sarà la potenza della rete, più saranno le possibilità di trovare scambi migliori, andando ad ottenere maggiori reward per la pool. Attualmente la paga è pari al 4% giornaliero a tutti coloro che hanno messo il token GRV in stake.

Per quanto riguarda la distribuzione dei token, vediamo che non c’è stato nessun pre-mining, ma verranno emessi circa 500 token GRV al giorno per il primo anno di attività. 

Questa quantità verrà dimezzata ogni anno dopo il primo anno, mentre il 12,5% del premio dei miner andrà al fondo degli sviluppatori ed un altro 12,5% dei token GRV minati andrà al fondo per sviluppare la community di Gravy.

È interessante notare come verranno distribuiti 10 GRV al giorno, per i primi 60 giorni, a tutti coloro che metteranno in stake i propri token DAPP del progetto di EOSOptions.

In questo modo si otterranno sia i token GRV che quelli DAPP. Parliamo di una media del 5% giornaliero sui DAPP messi in stake, quindi circa 1,4 DAPP al giorno.

Gravy e gli altri progetti DeFi su EOS

I progetti DeFi sulla blockchain di EOS stanno lentamente aumentando. Attualmente sono circa una ventina quelli già operativi. Per non parlare poi di quelli ancora in standby, che saranno lanciati nei prossimi mesi, come ad esempio la piattaforma per le assicurazioni.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.