banner
Report sul prezzo di bitcoin tra ottimismo e cautela
Report sul prezzo di bitcoin tra ottimismo e cautela
Bitcoin

Report sul prezzo di bitcoin tra ottimismo e cautela

By Marco Cavicchioli - 21 Ott 2020

Chevron down

Di recente sono stati pubblicati due interessanti report sul prezzo di bitcoin.

Infatti nelle ultime settimane BTC è passato da circa 10.000$ a 12.000$, ovvero con un incremento di valore del 20% in ottobre. 

Il report di Ibtimes sul prezzo di bitcoin

Il primo rapporto è di Ibtimes.com, ed analizza la situazione attuale e le prospettive future a breve termine. 

Dopo aver superato la soglia dei 12.000 dollari per la prima volta in ottobre, l’analisi si chiede se questo livello sarà mantenuto. 

In particolare viene evidenziato come l’accettazione da parte di società pubbliche ed investitori istituzionali abbia fatto da catalizzatore positivo per l’aumento dei prezzi, tanto da attendersi un ulteriore rialzo.

Il report cita l’analista di eToro Simon Peters, secondo cui se il prezzo rimanesse sopra i 12.000$ per un periodo di tempo più lungo di quanto non abbia fatto in precedenza, il prossimo obiettivo diventerebbero i 14.000$. 

D’altro canto però cita anche il profilo Twitter dell’analista Salsa Tekila che mette in guardia dalla possibile tenuta dei 12.000$, e quello di un altro analista, Byzantine General, secondo cui gli orderbook sono troppo sottili sopra questa quota. 

In questo momento l’incremento dei prezzi sarebbe guidato dai trader sul mercato spot, e non dal mercato dei future, come nei precedenti cicli rialzisti. 

Il report bullish

Un altro report invece è meno cauto, e sostiene che ci siano buoni motivi per essere bullish. 

In particolare il recente disaccoppiamento del trend del prezzo di BTC rispetto a quello dei mercati azionari potrebbe portare a nuovi aumenti nelle prossime settimane, qualora proseguisse. 

Anzi, alcuni indicatori tecnici sembrerebbero suggerire per bitcoin “cieli sereni” sopra i 12.000$, anche grazie ad un sentiment positivo degli investitori istituzionali sul lungo periodo. 

Inoltre in particolare la mancanza di afflussi dalle balene agli exchange suggerisce che il desiderio di vendere grandi quantità di BTC sia basso, con i bilanci dei conti sugli exchange in continuo calo nonostante l’aumento del prezzo. 

Un’altra ipotesi è quella che durante il mese di novembre il prezzo di bitcoin possa infrangere al rialzo la barriera dei 13.800$, ovvero attorno alla stessa cifra immaginata da Simon Peters qualora nei prossimi giorni il prezzo si consolidasse sopra i 12.000$. 

Pertanto potrebbero essere decisivi i prossimi giorni, per capire se verranno mantenuti i livelli attuali così da potersi spingere ancora oltre.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.