banner
Marathon Patent Group (MARA): nuovo CFO e azioni in stallo
Marathon Patent Group (MARA): nuovo CFO e azioni in stallo
Fintech

Marathon Patent Group (MARA): nuovo CFO e azioni in stallo

By Eleonora Spagnolo - 21 Ott 2020

Chevron down

Marathon Patent Group (MARA) è un’azienda di mining di Bitcoin le cui azioni sono quotate sul Nasdaq. Anzi, è stata di fatto una delle prime compagnie del settore delle criptovalute ad essere listata in borsa.

Questi giorni ha introdotto un importante cambiamento nel suo management con la nomina di un nuovo Chief Financial Officer.

Si tratta di Simeon Salzman. Si occuperà delle decisioni finanziarie, audit, acquisizioni, tasse e contabilità. Prende il posto di David Lieberman, che ha ricoperto questo ruolo per 18 anni, e che andrà in pensione, pur restando nel consiglio di amministrazione. 

Salzman lavorerà a stretto contatto con il CEO Merrick Okamoto, che ha ringraziato il precedente CFO per il lavoro svolto, dando contestualmente il benvenuto al nuovo Chief Financial Officer.

Simeon Salzman ha un curriculum di tutto rispetto. Viene infatti dalla compagnia di trasporti Las Vegas Monorail Company, dove era CFO e vice presidente. Precedentemente aveva ricoperto lo stesso ruolo per tre anni Wendoh Media and Corner Bar Management, un’azienda editoriale dove aveva ottenuto eccellenti risultati in termini di risparmi ed entrate.

Simeon Salzman insomma è nuovo del settore pur essendo consapevole del suo funzionamento e dei cambiamenti che sta affrontando. A tal proposito il nuovo CFO di MARA ha dichiarato: 

“Marathon Patent Group è in prima linea in una drammatica trasformazione dell’ecosistema Bitcoin. Sono entusiasta di unirmi all’azienda mentre iniziano la costruzione e il rapido dispiegamento dei minatori nel loro nuovo centro dati. Non vedo l’ora di aiutare l’azienda a costruire sulle solide fondamenta che Merrick e il suo team hanno creato con l’obiettivo di capitalizzare la crescita esponenziale che si sta verificando nel digital asset mining in Nord America”.

MARA: il mining e le azioni

Marathon Patent Group si occupa di mining di Bitcoin con le sue mining farm situate in Quebec, in Canada. Ha a disposizione 1.400 Bitmain Antminer S9 ospitate in uno spazio di 8 mila metri quadrati.

Le sue azioni sono quotate sul Nasdaq dal 2012, gli albori di Bitcoin praticamente. Hanno conosciuto un forte decremento di prezzo nel corso degli anni. 

Partite da circa 105 dollari nel febbraio 2012, hanno raggiunto il picco un mese dopo, a 166 dollari, per poi precipitare a 41 dollari subito dopo. Nel 2014 (prima bolla speculativa su Bitcoin) hanno di nuovo subito un incremento che le ha portate a valere 141 dollari per poi crollare nel 2015 a 21 dollari. Nel 2016, quando il settore finanziario ed economico ha iniziato a prendere coscienza di Bitcoin, le azioni MARA hanno nuovamente ripreso valore fino a  toccare i 46 dollari per poi precipitare di nuovo. 

La bolla del 2017 non ha avuto un risvolto significativo sulle azioni di Marathon Patent Group, anzi a maggio valevano poco più di 3 dollari per poi risalire a 23 e ricrollare nel 2018. A fine anno, valevano poco più di 1 dollaro. Questo andamento è stato costante. 

Nell’anno in corso anche Marathon Patent Group ha accusato il panico sui mercati finanziari di marzo, con le azioni precipitate a 50 centesimi. Ad agosto invece ha conosciuto un netto incremento toccando il picco di 5 dollari. 

Da allora ad oggi è ripresa una discesa che sta portando il prezzo ad oscillare tra 1 e 2 dollari. La nomina del nuovo CFO, arrivata ieri, non ha scosso particolarmente il prezzo, salito di pochi centesimi da 2,29 dollari a 2,46, stessa cifra dove viaggia oggi.

 

 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.