HomeNews dal MondoFintechRevolut: diminuisce la spesa in Italia ma è alta per l’ultima serata...

Revolut: diminuisce la spesa in Italia ma è alta per l’ultima serata fuori

Revolut ha pubblicato oggi un nuovo interessante report relativo alle abitudini di spesa dei consumatori in Italia, alla luce del nuovo parziale lockdown per il Coronavirus.

Dalla scorsa settimana tutti i bar, pub e ristoranti in Italia hanno dovuto chiudere alle 23 o a mezzanotte nel tentativo di limitare la diffusione dei contagi, solo dopo pochi mesi dall’effettiva riapertura delle attività. E ieri dal governo italiano è arrivato l’annuncio dell’anticipazione dell’orario di chiusura alle ore 18, a partire da oggi 26 ottobre.

Il team di Revolut ha così analizzato la spesa degli oltre 500.000 clienti in Italia, mostrando il comportamento durante il primo – e ultimo – weekend di chiusura alle 23 o a mezzanotte. 

Revolut: i dati della spesa in Italia comparati a quelli UK

Diversamente da quanto accaduto in Regno Unito – dove molte persone con l’entrata in vigore del nuovo coprifuoco hanno voluto fare l’ultima uscita prima della chiusura dei pub, con un aumento del 22% della spesa rispetto alla settimana precedente – la spesa degli Italiani in bar e pub mostra una diminuzione, rispetto al fine settimana precedente, del 53% il venerdí e del 50% il sabato, probabilmente come conseguenza dei timori legati alla significativa crescita dei contagi degli ultimi giorni.

Tuttavia, dopo l’annuncio di ieri da parte del governo italiano relativo all’anticipazione dell’orario di chiusura di bar e ristoranti alle 18 a partire da oggi, gli italiani hanno deciso di concedersi un’ultima uscita prima di un lungo mese di serate a casa e infatti, domenica sera la spesa nei bar è aumentata dell’88% rispetto alla scorsa domenica.

Questi dati sono stati condivisi da Revolut, che ha oltre mezzo milione di utenti nel paese e informa costantemente su questo tipo i trend di spesa in Italia e non solo. Dati che si fanno ancora più interessati se consideriamo lo strano periodo storico in cui stiamo vivendo a causa della pandemia da Covid-19 che sta cambiando tutte le nostre abitudini.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchiohttps://cryptonomist.ch
Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist, oltre che Italian PR manager per l'exchange Bitget. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e ha pubblicato un libro "NFT: la guida completa'" edito Mondadori. Inoltre è co-founder del progetto NFT chiamati The NFT Magazine, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore. Come advisor, Amelia è anche coinvolta in progetti sul metaverso come The Nemesis e OVER.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS