banner
Attacco alla mainnet di Tron
Attacco alla mainnet di Tron
Blockchain

Attacco alla mainnet di Tron

By Marco Cavicchioli - 2 Nov 2020

Chevron down

Come rivelato direttamente da Justin Sun, oggi Tron è stato sotto attacco.

Sun spiega che durante il periodo necessario per aggiornare alla versione 4.1 la Mainnet è stata attaccata da uno smart contract malevolo, alle ore 06:14 di Hong Kong di questa mattina.

L’attacco sarebbe riuscito ad utilizzare l’autorità dello sviluppatore del contratto, tanto che l’aggressore ha avviato transazioni dannose causando la sospensione della produzione di blocchi decisa dal Super rappresentante. 

Sun rivela anche che l’attaccante sperava di trarre profitto da questa sospensione della produzione di blocchi, e che la community di Tron ha risposto immediatamente, individuando il problema e risolvendolo immediatamente grazie alla collaborazione con i Super rappresentanti per l’aggiornamento dei nodi. 

Infatti già alle 08:29 la Mainnet ha gradualmente ripreso la produzione di blocchi, ed è tornata infine alla normalità alle 9:40. 

Sun definisce anche Tron come “la rete decentralizzata con le capacità di resilienza e difesa dagli attacchi più elevate del settore”, ma a dire il vero oggi non sembra aver dimostrato di esserlo. 

Innanzitutto lo stop alla produzione dei blocchi, e quindi alle transazioni, deciso dal Super rappresentante non è propriamente un segno di grande decentralizzazione. Inoltre il fatto che la vulnerabilità fosse probabilmente contenuta nell’aggiornamento, o nella procedura di aggiornamento, non sembra rivelare una sicurezza particolarmente elevata. 

Va tuttavia detto che in passato anche altre piattaforme blockchain con smart contract, come la stessa Ethereum, furono vittime di attacchi per certi versi simili a questo.

L’attacco a Tron pesa su TRX

Il prezzo della criptovaluta nativa di Tron, ovvero Tronix (TRX), ha subito una conseguenza dovuta alla paura generata da questo attacco. 

Infatti questa mattina è sceso repentinamente da 25,64 millesimi di dollaro a 25,04, ovvero una perdita del 2,3% in meno di un’ora, per poi scendere ulteriormente a 25,02. 

In realtà è un po’ in sofferenza da circa una settimana, visto che il 29 ottobre valeva 27,23 millesimi di dollaro. In pochi giorni ha perso l’8%. Il prezzo comunque risulta ancora ampiamente più alto rispetto a quello di inizio anno,quando si aggirava sui 19,6 millesimi di dollaro.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.