banner
Natale 2020: come regalare bitcoin
Natale 2020: come regalare bitcoin
Bitcoin

Natale 2020: come regalare bitcoin

By Marco Cavicchioli - 23 Nov 2020

Chevron down

Un regalo che potrebbe risultare particolarmente apprezzato a Natale 2020 sono i bitcoin. Ma come si regalano BTC? 

In teoria è molto semplice, ma il metodo più banale non è affatto poetico, e rovina totalmente l’effetto sorpresa. 

Infatti basterebbe farsi dare l’indirizzo pubblico del destinatario ed inviargli dei BTC. Tuttavia non solo questo inibisce completamente l’effetto sorpresa, ma potrebbe anche risultare un regalo non particolarmente apprezzato, soprattutto se si trattasse di cifre limitate, come ad esempio 0,006 BTC. 

C’è un altro modo che invece consente di risolvere entrambi i problemi. 

Molte persone non sanno che i BTC fisicamente non stanno all’interno di un wallet, ma sempre e soltanto sulla blockchain. Il wallet invece custodisce fisicamente soltanto le chiavi private degli indirizzi sui quali sono conservati, e tali chiavi possono essere facilmente cedute ad altri. 

Inoltre si tratta solamente di stringhe di testo, ovvero sequenze di numeri e lettere che possono essere utilizzate con qualsiasi wallet compatibile. 

Regalare un wallet con Bitcoin a Natale 2020

Pertanto è possibile creare un nuovo wallet, segnare su un foglio di carta il seed o la chiave privata del suo indirizzo pubblico ed inviare a quell’indirizzo i bitcoin da donare. 

A quel punto per donare i bitcoin è sufficiente consegnare al destinatario il foglio contenente il seed o la chiave privata precedentemente segnati. 

Chi riceverà questo dono non dovrà fare altro che ripristinare il wallet utilizzando il seed o la chiave privata ricevuta, ed utilizzare liberamente i bitcoin conservati su quell’indirizzo. 

Solitamente il seed è più facile da utilizzare per il ripristino del wallet, al posto della chiave privata, quindi è consigliabile consegnare questo al ricevente. L’importante è comunicargli anche quale software può utilizzare per il ripristino, visto che non tutti i seed sono compatibili con tutti i wallet. 

Ad esempio utilizzando Electrum tutto risulta abbastanza semplice. 

Questa modalità consente anche di impacchettare il foglio con il seed, magari utilizzando anche una carta speciale. L’importante è riportare le 12, o 24, parole nell’esatta sequenza, altrimenti il recupero non sarà possibile. 

Inoltre consente anche di spiegare al ricevente come funziona Bitcoin e come fare ad entrare in possesso dei BTC grazie al seed. 

Va comunque detto che online si trovano diversi video tutorial che mostrano come si fa, e rimane molto semplice e veloce. 

Si consiglia però al ricevente di spostare i BTC su un suo wallet di cui dispone in via esclusiva delle chiavi private, una volta ripristinato quello utilizzato per il regalo, perchè il seed di questo può rimanere in possesso di chi fa il dono, dandogli in teoria anche la possibilità di “recuperare” i bitcoin donati anche senza il consenso del ricevente. 

Se invece li sposta subito su un wallet a cui ha accesso in via esclusiva, questo problema è facilmente risolto.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.