banner
XRP: come si partecipa all’airdrop di Spark
XRP: come si partecipa all’airdrop di Spark
Altcoin

XRP: come si partecipa all’airdrop di Spark

By Marco Cavicchioli - 11 Dic 2020

Chevron down

Alle ore 00:00 UTC del 12 dicembre 2020 verrà effettuata l’istantanea degli XRP per l’airdrop dei token Spark. 

Dal punto di vista tecnico sarà molto semplice: verrà memorizzata la quantità di XRP detenuta su ogni singolo indirizzo pubblico. 

Anche la creazione dei token Spark, da parte di Flare, sarà semplicissima: verranno creati da Flare 100 miliardi di token quando sarà lanciato pubblicamente il Flare Networks nel primo o secondo trimestre del 2021. 

La distribuzione dei token attraverso l’airdrop invece è un po più complessa. 

Innanzitutto va detto che non tutti i possessori di XRP riceveranno i token Spark. Infatti alcuni exchange hanno deciso di non partecipare all’airdrop. 

Inoltre anche la società Ripple non riceverà i nuovi token, così come l’ex CTO di Ripple Jed McCaleb, e gli account noti per aver ricevuto XRP frutto di frodi, furti o truffe.

Pertanto per poter partecipare all’airdrop in questo momento l’unica cosa da fare è assicurarsi di detenere XRP alle 00:00 UTC del 12 dicembre 2020 su un proprio wallet o su uno dei numerosi exchange che hanno deciso di aderire all’iniziativa. 

Tra l’altro al massimo ogni singola persona potrà utilizzare 1 miliardo di XRP per partecipare all’airdrop, pari a circa 537 milioni di dollari, in modo da mettere una specie di “tetto massimo” valido solo per le balene. 

Quando sarà lanciato pubblicamente il Flare Networks, l’anno prossimo, 45 miliardi di token Spark saranno distribuiti con l’airdrop – gli altri verranno tenuti da Flare. 

Inoltre l’airdrop non sarà immediato: infatti al lancio del Flare Networks verranno distribuiti immediatamente solo il 15% di questi 45 miliardi di token. 

Gli altri verranno distribuiti nel corso dei successivi 25-34 mesi. 

Come avverrà l’airdrop di XRP

Coloro che deterranno XRP al momento dell’instantanea, e che potranno partecipare all’airdrop, potranno anche cedere o trasferire gli XRP dopo le 00:00 UTC del 12 dicembre 2020. Infatti per il calcolo dei token Spark da ricevere conteranno solo gli XRP detenuti al momento dell’istantanea. 

A quel punto l’unica cosa da fare sarà… attendere. 

Qualora gli XRP al momento dell’istantanea fossero depositati su exchange che supportano l’airdrop, semplicemente i nuovi token Spark saranno accreditati sull’account dell’utente quando verranno distribuiti da Flare. 

Qualora invece fossero conservati in un wallet di proprietà sarà sufficiente utilizzare l’apposito wallet di Flare con gli stessi indirizzi. 

Il numero di token Spark che si riceveranno lo si può calcolare con la seguente formula: 

45.000.000.000 * XRP posseduti / (XRP totali – XRP di Ripple – XRP NPE)

Con XRP posseduti si intende il numero di XRP detenuti al momento dell’istantanea. 

Gli XRP totali sono circa 100 miliardi. 

Gli XRP ancora detenuti da Ripple sono circa 54,6 miliardi. 

I cosiddetti XRP NPE sono gli XRP detenuti dagli exchange che hanno deciso di non aderire all’airdrop. 

45.000.000.000 sono i 45 miliardi di token Spark che verranno distribuiti con l’airdrop.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.