banner
Stellar investe in Wyre per migliorare i pagamenti in fiat
Stellar investe in Wyre per migliorare i pagamenti in fiat
Altcoin

Stellar investe in Wyre per migliorare i pagamenti in fiat

By Amelia Tomasicchio - 27 Gen 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri Stellar ha dichiarato di aver investito 5 milioni di dollari in Wyre, azienda di API per crypto pagamenti.

L’investimento è stato fatto dalla Stellar Development Fund (SDF) per migliorare i pagamenti e il cambio da e per valute fiat (USD, GBP, CAD, AUS e EUR).

Il CEO di SDF, Denelle Dixon, ha spiegato:

“Far crescere la rete delle cosiddette “Stellar anchors” – emittenti di stablecoin e rampe on/off – è fondamentale per quanto riguarda il modo in cui Stellar collega i sistemi finanziari globali con la tecnologia blockchain. Semplificare l’espansione e lo sviluppo su Stellar ci avvicina al nostro obiettivo di creare un accesso equo al sistema finanziario globale.”

Dalla sua fondazione nel 2013, Wyre ha aiutato a trasferire oltre 5 miliardi di dollari in transazioni sia di privati che di aziende.

Stellar e Wyre

Una delle prime cose che farà Wyre sarà quella di supportare USDC affinché sia disponibile anche sulla blockchain di Stellar entro il primo trimestre del 2021.

Inoltre, Wyre aiuterà le applicazioni basate su Stellar a facilitare i depositi e i prestiti in crypto e in fiat.

Ioannis Giannaros, CEO di Wyre, ha spiegato:

“Siamo concentrati sul rendere i trasferimenti di denaro facili, convenienti e autenticamente senza confini, per cui lavorare con la Stellar Development Foundation è una scelta perfetta. Questo investimento significa che possiamo continuare la nostra crescita nei mercati internazionali, fornendo agli sviluppatori un modo semplice per integrarsi con l’ecosistema Stellar. Costruire il sistema finanziario più robusto, innovativo e inclusivo del mondo è un obiettivo condiviso”.

Stellar e il prezzo di XLM

Di recente Stellar è tornata alla ribalta dopo un periodo in cui il prezzo della sua crypto, XLM, era ai minimi di sempre. A gennaio, invece, ha raggiunto un valore di 44 centesimi di dollari, anche se non è stata mai vicina al suo all time high del 2017, quando raggiunse i 93 centesimi.

Attualmente, però, la crypto è scesa di nuovo e si attesta sui 22 centesimi di dollaro.

 

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.