banner
Perché bitcoin sta scendendo e dove arriverà
Perché bitcoin sta scendendo e dove arriverà
Bitcoin

Perché bitcoin sta scendendo e dove arriverà

By Marco Cavicchioli - 22 Feb 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Oggi il prezzo di bitcoin sta scendendo. Perché? 

Innanzitutto va detto che ieri è stato toccato il nuovo massimo storico, ad oltre 58.000$, quindi non c’è nulla di strano se oggi il trend di crescita si fosse arrestato. Anzi, una correzione è assolutamente normale dopo una salita così ampia e repentina.

Inoltre è da almeno una settimana che il prezzo stava continuando quasi ininterrottamente a salire. 

Oggi, dopo i 58.000$ di ieri, è sceso fino a circa 53.000$, per ora, ovvero perdendo circa l’8,5% in un giorno rispetto ai massimi. 

Qualcosa del genere la fece tra il 9 e l’11 febbraio, quando scese dell’8% circa passando da oltre 49.000$ a poco più di 44.000$ in un paio di giorni. 

Pertanto per ora la perdita di oggi non è assolutamente nulla di speciale, a maggior ragione perché segue il raggiungimento di un picco davvero estremamente elevato. 

Ad esempio tra il 29 ed il 30 gennaio il prezzo salì del 18% in una giornata, da 32.000$ a 38.000$, e poi scese del 13% il giorno dopo tornando a 33.000$. 

In altre parole il calo odierno per ora si può definire fisiologico, e non dovrebbe essere dovuto ad alcuna ragione profonda, o ad alcun decadimento dei fondamentali. 

Inoltre secondo diversi analisti il rally delle ultime settimane aveva fatto crescere troppo il prezzo di bitcoin. Persino Elon Musk sabato ha twittato dicendo di ritenere il prezzo di BTC ed ETH “alto”: 

Sabato 20 febbraio il prezzo di bitcoin ha oscillato tra i 54.600$ ed i 57.500$, pertanto in linea con i livelli attuali. 

Perché il prezzo di Bitcoin sta scendendo secondo gli esperti

Ad esempio secondo il CIO di ExoAlpha, David Lifchitz, potrebbe verificarsi anche una correzione del 15%, prima che il prezzo di BTC possa tornare a salire e far registrare nuovi massimi. 

In tal caso potrebbe scendere anche sotto quota 50.000$.

Secondo l’analista di eToro Simon Peters, alcuni indicatori tecnici, come l’RSI e lo Stocastico, indicano che bitcoin è attualmente ipercomprato, tanto che presto potrebbe verificarsi un ritracciamento. 

Lo stratega valutario di LMAX Digital, Joel Kruger, sostiene che il ritracciamento potrebbe estendersi addirittura fino al supporto dei 42.000$, mentre Lifchitz ipotizza che, qualora non dovesse riuscire ad appoggiarsi al supporto dei 50.000$, potrebbe scendere fino a 40.000$, o addirittura 30.000$, sebbene questo sembri essere un livello molto meno probabile. 

Invece secondo il responsabile del trading presso la Crypto Finance AG, Patrick Heusser, 52.000$ sarebbero il supporto più importante, ed una ulteriore correzione sembrerebbe essere meno probabile, visto che il mercato dei derivati ​​non mostra attualmente eccessi di rialzi.

In altre parole non vi sarebbero motivi concreti dell’attuale correzione, se non un rimbalzo sul tetto dei 58.000$, forse attualmente un po’ troppo elevato.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.