banner
Il prezzo di bitcoin dal 2009 fino al 2018
Il prezzo di bitcoin dal 2009 fino al 2018
Bitcoin

Il prezzo di bitcoin dal 2009 fino al 2018

By Marco Cavicchioli - 22 Feb 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Quale è stato l’andamento del prezzo di bitcoin dal 2009 fino al 2018? 

Innanzitutto bisogna evidenziare che il primo BTC fu creato il 3 gennaio 2009 da Satoshi Nakamoto. All’epoca erano solamente in due ad usare bitcoin, e ancora per tutto il corso dell’anno BTC ebbe un utilizzo estremamente limitato.

Anzi, a dire il vero non vi è ormai traccia alcuna di possibili scambi di BTC con dollari americani, o altre valute fiat, risalenti al 2009, pertanto di fatto per quell’anno non ci sono prezzi di riferimento.

Il prezzo di bitcoin infatti non è altro che il tasso a cui è avvenuto a tutti gli effetti l’ultimo scambio in dollari, o altre valute fiat, pertanto non essendoci traccia di tali scambi nel 2009 non esistono prezzi di riferimento. 

Tuttavia esiste perlomeno una dichiarazione di una persona, Kristoffer Koch, che afferma di aver acquistato 5.000 BTC nel 2009 pagandoli circa 26,6$. Quindi per quell’anno si può prendere come riferimento questo prezzo di 0,00532$ per 1 BTC, in linea oltretutto con i costi di estrazione di allora. 

I primi scambi documentati risalgono circa alla metà del 2010, ed avvennero ad un tasso di cambio che oscillava tra 0,05$ e 0,07$, ovvero dieci volte il prezzo di acquisto di Koch. 

Nel corso dell’anno il prezzo crebbe ancora, fino a raggiungere gli 0,39$, e chiudere a 0,3$.

Il primo anno per il quale ci sono informazioni complete è il 2011, ovvero il terzo anno di esistenza di Bitcoin.

L’apertura avvenne per l’appunto a 0,30$, ma nel corso dell’anno ci fu una notevole e rapidissima crescita, dovuta a quella che probabilmente è la prima vera bolla speculativa sul prezzo di bitcoin. Infatti nella prima metà di giugno raggiunse i 32$, ovvero più di cento volte il valore di inizio anno. Quella bolla scoppiò, e l’anno si concluse a  4,72$, ovvero un prezzo comunque maggiore rispetto a quello iniziale di più di dieci volte. 

Gli halving e le bolle: il prezzo di Bitcoin dal 2012 al 2018

L’anno successivo, il 2012, fu l’anno del primo halving, che però avvenne a novembre. Non fu mai superato il precedente massimo storico di 32$, ma comunque vi fu una lenta risalita da 4,72$ fino a 13,5$. 

Nel 2013 invece ci fu la prima grande bolla speculativa, con una bull-run durata di fatto un anno, e culminata con due mesi di eccesso di euforia che portarono il prezzo fino a  1.156$, per poi chiudere l’anno a  757$. In altre parole il prezzo si moltiplicò nuovamente di quasi cento volte nel corso dell’anno, per poi scendere un pò a dicembre. 

Nel 2014 il prezzo scese fino a  289$, per poi chiudere a 319. Nonostante il calo comunque il prezzo finale era ancora ventiquattro volte superiore a quello iniziale dell’anno precedente. 

Il secondo ciclo, ovvero quello iniziato con l’halving del 2012, si chiuse con un’ulteriore perdita nel 2015, quando il prezzo scese fino a 172$, per poi risalire e chiudere l’anno a quota 431$. 

Da notare che il picco minimo post-bolla del secondo ciclo, 172$, fu comunque di 36 volte superiore al picco minimo successivo allo scoppio della bolla del 2011. 

Nel 2016, l’anno del secondo halving, il prezzo tornò a salire. Infatti arrivò ad un picco massimo, 979$, abbastanza vicino al record storico del 2013, e poi chiuse a 964$. 

Il 2017, così come il 2013, fu invece caratterizzato da una lunga bull-run, conclusa con una grande bolla speculativa durata circa due mesi. Anche il 2017 era l’anno successivo all’halving. 

Il prezzo in realtà prima scese ancora fino a 756$, ma poi si impennò fino a circa 20.000$, per poi chiudere a 14.156$. Questo prezzo di chiusura era di più di dieci volte superiore al precedente massimo storico del 2013.

Il 2018, così come il 2014, fu un anno di calo, con il prezzo sceso prima a circa 6.000$, e poi addirittura a 3.191$, per poi chiudere a 3.743$, che comunque era un prezzo superiore di quasi 4 volte al prezzo di apertura dell’anno precedente. 

Verso il terzo halving e oltre

In seguito il 2019 è stato un anno relativamente neutro, a differenza del 2015, mentre nel 2020, ovvero l’anno del terzo halving, il prezzo è cresciuto parecchio, facendo registrare a fine anno i nuovi massimi storici di sempre (poi ampiamente sorpassati nel 2021).

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.