banner
Mossi dei bitcoin del 2010
Mossi dei bitcoin del 2010
Bitcoin

Mossi dei bitcoin del 2010

By Marco Cavicchioli - 25 Feb 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri sono stati mossi 100 bitcoin che risultavano essere fermi dal 2010. 

Lo segnala Documenting Bitcoin su Twitter che ha così commentato: 

“Ciò significa che qualcuno ha holdato questi bitcoin dal 2010, mentre il loro valore passava letteralmente da 0 a 5 milioni di dollari. Una leggenda”. 

In effetti prendendo ad esempio l’indirizzo 1KVSHCm5GG3ai6LtLpPM52vm4VfH3haggT si scopre che ha solamente tre transazioni. 

Una dell’11 giugno 2010, quando incassò 50 BTC come premio per il mining di un blocco, ed altre due di febbraio 2021 con cui quei 50 BTC sono stati inviati ad un altro indirizzo. 

Risalendo indietro nel tempo, il primo prezzo noto riguardante uno scambio di bitcoin in dollari è di agosto 2010, quando tale prezzo fu di 0,07$. 

Pertanto a giugno 2010 di fatto non esisteva ancora un “prezzo di mercato” per bitcoin. In altre parole il valore di BTC in dollari allora era approssimabile a zero, visto che l’unico modo per trovare qualcuno disposti a comprarli era cercare di contattarlo direttamente. 

Prendendo come riferimento gli 0,07$ di agosto 2010, quei 50 BTC fino ad oggi avrebbero reso un’incredibile percentuale del 72.000.000%, passando da 3,5$ a 2,5 milioni di dollari. 

Maxi transazione di Bitcoin mossi da Coinbase

Ma ieri si è verificata anche un’altra transazione molto interessante. 

L’ha segnalata Bitcoin Archive sempre su Twitter, e si tratta di 13.383 BTC spostati da Coinbase verso un cold wallet. 

Si tratta di circa 653 milioni di dollari che di fatto escono dal mercato e finiscono in un wallet presumibilmente per la conservazione sul lungo periodo.

https://twitter.com/BTC_Archive/status/1364690985565962245

Se la prima segnalazione rivela che c’è qualcuno che potrebbe essere pronto a rimettere sul mercato BTC fermi da moltissimo tempo, l’altra rivela invece che c’è chi li sta comprando per conservarli sul lungo periodo, di fatto ritirandoli dal mercato.

Tuttavia di bitcoin fermi da un decennio che vengono rimessi in circolazione in realtà non ce ne sono molti, tanto che transazioni come quella riportata da Documenting Bitcoin sono piuttosto rare. Invece bitcoin che vengono acquistati e sottratti al mercato non ce ne sono pochi, come dimostrano i numerosi e cospicui acquisti di aziende come Square e MicroStrategy che acquistano proprio per conservare sul medio-lungo periodo. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.