Il mining di bitcoin con il Commodore 64 non è fattibile
Il mining di bitcoin con il Commodore 64 non è fattibile
Mining

Il mining di bitcoin con il Commodore 64 non è fattibile

By Marco Cavicchioli - 2 Mag 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Qualche giorno fa è stato mostrato come si potrebbe fare mining di bitcoin con un Commodore 64.

Infatti il software che consente di minare BTC in realtà è piuttosto semplice, tanto che volendo può girare persino su un vecchio Commodore 64 degli anni ’80 del secolo scorso, con una SuperCPU da soli 0,02 GHz. 

Tuttavia il fatto che si riesca a far eseguire quel software non significa affatto che si riesca davvero a minare bitcoin con profitto. 

Ovvero, sicuramente con una potenza di calcolo così bassa non si può affatto pensare di convalidare un blocco da soli, pertanto l’unica soluzione sarebbe quella di mettersi in pool con altri miner. 

Tuttavia all’interno di una mining pool gli introiti vengono suddivisi in proporzione alla potenza di calcolo messa a disposizione della pool, quindi mettendo a disposizione una potenza di calcolo così bassa si otterrebbero introiti talmente bassi da essere trascurabili. 

Inoltre il software che serve per minare bitcoin consuma molta energia elettrica, quindi i minuscoli introiti che si otterrebbero non sarebbero nemmeno lontanamente sufficienti per coprire i costi del mining. 

Miliardi di anni per fare mining di Bitcoin con il Commodore 64

Qualcuno ha fatto i calcoli

Allo stato attuale, per riuscire ad ottenere realisticamente 1 intero bitcoin minando con un Commodore 64 occorrerebbero 50.000 miliardi di anni, ed un costo superiore al milione di miliardi di dollari. 

Il ricavo avrebbe un valore di circa 55.000$, pertanto sarebbe un’attività enormemente in perdita. 

Tra l’altro, 50.000 miliardi di anni significano circa 18 milioni di miliardi di giorni, e dividendo 1 BTC per questa cifra si ottiene che ogni giorno l’incasso sarebbe di circa 5 miliardesimi di Satoshi. Un Satoshi a sua volta è un centomilionesimo di bitcoin. 

Quindi per incassare un singolo Satoshi occorrerebbero comunque 500.000 anni, ed il suo valore sarebbe di circa mezzo millesimo di dollaro. 

Pertanto minare bitcoin con un Commodore 64 è evidentemente infattibile, a meno che non si abbiano soldi da buttare via. Comprare BTC su un qualsiasi exchange sarebbe infatti enormemente più economico. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.