banner
Bitcoin: è il momento della correzione
Bitcoin: è il momento della correzione
Bitcoin

Bitcoin: è il momento della correzione

By Marco Cavicchioli - 13 Mag 2021

Chevron down

Per bitcoin, ethereum ed altre criptovalute ora è il momento della correzione. 

Lo afferma l’analista crypto di eToro Simon Peters, secondo cui la discesa di oltre il 20% dai picchi massimi storici nella maggior parte dei casi rivela una vera e propria correzione in atto. 

Ad esempio il prezzo di BTC ora è del 23% inferiore al picco massimo di metà aprile, mentre per ETH la discesa dal picco massimo di ieri è stata del 12%, pari a quella di BNB rispetto al picco massimo del 10 maggio. 

La discesa di bitcoin era iniziata già a fine aprile, con una momentanea risalita seguita però da un’ulteriore discesa sotto quota 50.000$. Invece per molte altre criptovalute la discesa si è verificata solo tra ieri ed oggi, visto che fino a pochi giorni fa erano sui massimi storici. 

Cosa ha scatenato la correzione in Bitcoin e nelle altre criptovalute

Secondo Peters le vendite attuali sono dovute ad una serie di fattori. 

Il primo è che le valutazioni erano sui livelli massimi storici fin dall’inizio di questo mese, pertanto ci sono inevitabilmente delle prese di profitto. Inoltre non sono solo le criptovalute a perdere di valore oggi, ma anche in generale molti altri asset di rischio stanno calando, come ad esempio i titoli tecnologici. Le economie infatti iniziano a sbloccarsi dopo la pandemia, e gli investitori sono preoccupati per potenziali aumenti dei tassi e maggiore inflazione.

Ad esempio il Nasdaq Composite Index ieri aveva perso più dell’1,5%, e persino l’oro era risultato in calo. 

Simon Peters dice: 

“Tuttavia, per molte criptovalute come bitcoin ed ethereum, la storia a lungo termine non è cambiata. Questa asset class emergente continua a rivoluzionare molti aspetti dei servizi finanziari e, sebbene nulla salga in linea retta, i fondamentali a lungo termine per le criptovalute rimangono solidi come sempre

In effetti, ci aspetteremmo di vedere gli acquirenti tornare a bitcoin ed ethereum nelle prossime settimane per sfruttare i prezzi più bassi. È importante sottolineare che continuiamo a vedere minimi più alti, così come massimi più alti, per le criptovalute man mano che più investitori entrano in questa classe di attività e non ci aspettiamo che questa tendenza cambi”. 

Quindi l’ipotesi è che il calo potrebbe essere solamente momentaneo, e che molti trader ed investitori possano essere usciti momentaneamente in fiat per cercare di rientrare a prezzi più bassi. 

D’altronde oggi il Nasdaq ha aperto con un rimbalzo di +1%, con cui non recupera le perdite di ieri ma perlomeno suggerisce che qualcuno tra coloro che ieri sono usciti in fiat oggi stiano già rientrando.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.