banner
Le correzioni storiche di bitcoin
Le correzioni storiche di bitcoin
Bitcoin

Le correzioni storiche di bitcoin

By Marco Cavicchioli - 24 Mag 2021

Chevron down

Nel corso dei suoi 12 anni di vita, il prezzo di bitcoin ha subito diverse correzioni storiche. 

Ovvero quella in atto non sono non è la prima, ma non è nemmeno la più ampia o violenta.

In totale, infatti, fino ad oggi si contano ben 15 pesanti correzioni, e sicuramente quella in atto non sarà nemmeno l’ultima. 

Le correzioni storiche di Bitcoin dal 2013 ad oggi

Tra tutte le 15 correzioni storiche del prezzo di bitcoin, quella più ampia fu quella che avvenne dopo lo scoppio della bolla speculativa di fine 2013, quando il prezzo scese addirittura dell’87%. 

All’epoca il mercato di BTC era ancora estremamente immaturo, e proprio quando ormai era iniziato il bear market nei primi mesi del 2014 ci fu il più grande fallimento mai avvenuto di un exchange crypto, ovvero quello del celebre Mt. Gox, che allora era in assoluto l’exchange dominante in questo mercato in tutto il mondo.

I mesi seguenti il prezzo continuò a scendere, tanto che dall’allora picco massimo storico di oltre 1.100$ raggiunto a fine 2013, il prezzo finì per arrivare fino a 152$.

La correzione più violenta invece avvenne nel 2012, qualche mese prima del primo halving.

Infatti allora in soli tre giorni il prezzo crollò del 56%, passando da 16$ a 7$.

Ad esempio la correzione in atto, che dura ormai da più di un mese, per ora ha fatto registrare una perdita massima di valore del 51%.

Tra l’altro nel corso del 2017, ovvero l’anno della seconda grande bullrun di bitcoin, si verificarono ben quattro correzioni significative. 

La prima avvenne attorno a metà marzo, durò circa due settimane, e fece scendere il prezzo di BTC del 34% dopo aver fatto registrare quello che allora era il nuovo massimo storico di sempre a 1.350$.

Dopo essere sceso a 890$, il prezzo a fine maggio era risalito verso un nuovo massimo storico, pari a 2.700$. A quel punto si innescò una correzione lampo che in due giorni fece perdere a BTC il 33% del suo valore.

Qualcosa di simile si ripetè anche a metà del mese successivo, con il prezzo sceso del 38% in cinque giorni.

Prima dello scoppio della grande bolla speculativa, nel 2017 si verificò ancora una quarta correzione significativa, nei primi quindici giorni di settembre, con una perdita del 40% che fece scendere il prezzo da quasi 5.000$ a meno di 3.000$.

Da ottobre a metà dicembre si innescò poi un’impressionante bolla speculativa che portò il prezzo fino a 20.000$, per poi scoppiare e lasciarlo su quota 6.000$ a febbraio dell’anno successivo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.