banner
Filippine: bitcoin e criptovalute in arrivo in borsa
Filippine: bitcoin e criptovalute in arrivo in borsa
Bitcoin

Filippine: bitcoin e criptovalute in arrivo in borsa

By Marco Cavicchioli - 5 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Nelle Filippine bitcoin e criptovalute potrebbero presto sbarcare in borsa. 

Lo riferisce CNN Philippines, che riporta una dichiarazione del presidente e CEO di Philippine Stock Exchange (PSE), Ramon Monzon. Infatti Monzon durante una riunione del top management di due settimane fa ha dichiarato:

“Se dovesse esserci un exchange per le criptovalute, dovrebbe essere fatto al PSE. Perché? Primo perché abbiamo l’infrastruttura di trading. Ma, cosa più importante, saremo in grado di avere tutele per la protezione degli investitori, specialmente con un prodotto come le criptovalute”.

In altre parole la Borsa delle Filippine vorrebbe essere in prima linea quando il regolatore darà il via agli scambi regolamentati di criptovalute nel paese.

PSE è stata creata nel 1992 con la fusione di Manila Stock Exchange e Makati Stock Exchange, lista 275 titoli societari con una capitalizzazione di mercato complessiva di circa 250 miliardi di dollari, ovvero meno della metà di bitcoin.

Nelle Filippine è di fatto la borsa nazionale, e nel paese da tempo si discute di regolarizzare gli exchange crypto per aprire questo settore anche agli investitori istituzionali che necessitano di piattaforme regolamentate per operare sui mercati finanziari.

Per la Borsa delle Filippine impossibile ignorare Bitcoin

CNN Philippines riferisce anche che PSE ritiene ormai le criptovalute un’asset class che non si può più ignorare, visto il crescente interesse che stanno acquisendo.

Lo stesso Monzon ha esplicitamente dichiarato che molte persone risultano ormai attratte da questa tipologia di investimenti ad alta volatilità, aggiungendo:

“Se ci sarà trading strutturato di criptovalute nelle Filippine, dovrebbe essere sotto il nostro controllo”. 

Il CEO di PSE ha anche dichiarato che “sfortunatamente” non possono ancora farlo, per assenza di sufficiente regolamentazione a riguardo, facendo intendere tra le righe che, potessero, avvierebbero subito il trading di criptovalute sulla loro piattaforma.

In altre parole PSE attende solo il via libera delle autorità di regolamentazione del paese per lanciare il servizio.

D’altronde i cittadini filippini che investono o speculano sulle criptovalute probabilmente sono già numerosi, ed a PSE sicuramente dispiace lasciare le commissioni sugli scambi ad exchange esteri come Coinbase.

Di recente anche la Borsa di Francoforte sembrerebbe intenzionata a fare qualcosa del genere, anche se il problema della mancanza di adeguata regolamentazione del mercato crypto potrebbe comunque sempre costituire un ostacolo insormontabile per consentire a piattaforme regolamentate come le borse di listare le criptovalute. Tuttavia esistono in commercio diversi prodotti regolamentati che replicano il valore delle criptovalute, quindi potrebbero iniziare da lì.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.