banner
Calcio e criptovalute, la stretta relazione in Italia
Calcio e criptovalute, la stretta relazione in Italia
Criptovalute

Calcio e criptovalute, la stretta relazione in Italia

By Eleonora Spagnolo - 15 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il mondo dello sport e quello delle criptovalute stanno scoprendo una non troppo inaspettata sinergia. In questi giorni spicca il legame tra calcio e crypto, soprattutto in Italia, ma non solo. 

La notizia che Leo Messi ha ricevuto i fan token $PSG nel pacchetto di benvenuto è un punto di non ritorno per il calcio. E considerato che Socios (che emette i fan token) è partner di circa una ventina di squadre, c’è da attendersi che altre società possano fare come ha fatto il PSG con la stella Messi. 

Ma è in Italia il rapporto tra calcio e criptovalute si sta facendo molto stretto. Chissà che ne penserebbe Cristiano Ronaldo se parte del suo cachet venisse corrisposto con il fan token $JUV. 

Del resto la Juve è stata uno dei precursori, utilizzando il fan token per votare le canzoni da passare allo stadio, e persino per scegliere la maglia

Alla Juve si sono presto aggiunti Milan, Roma e Inter, partner di Socios e quindi con un loro fan token. 

Ma la storia non finisce qui. 

Se da una parte c’è Socios con i suoi fan token, dall’altra c’è Sorare con il fantacalcio su blockchain. 

Ben prima dell’hype degli NFT, Sorare aveva iniziato a stringere partnership con le squadre di calcio per trasformare i calciatori in NFT scambiabili sulla blockchain di Ethereum. Ovviamente Sorare non si è certo limitata all’Italia: Paris Saint Germain, Real Madrid, Zenit ST Pietroburgo, sono tantissime le squadre che hanno trasformato i loro beniamini in NFT, sostituendo in questo modo il classico album di figurine. 

Le sponsorizzazioni consacrano il rapporto tra calcio e criptovalute in Italia

Poi ci sono le sponsorizzazioni. L’Italia in questo caso sta facendo scuola. Lo scorso maggio Crypto.com aveva sponsorizzato la finale di Coppa Italia.

Al momento invece si contano ben tre squadre che hanno come sponsor società di criptovalute. 

In principio fu l’AS Roma con DigitalBits. Poi seguì l’Inter, proprio con Socios. In questi casi si parla di main sponsor, cioè del brand che compare sulla parte davanti delle divise dei giocatori. Poi venne il Milan, con BitMEX a fare da sleeve sponsor, con il logo ben visibile sulla manica delle divise. 

Questa svolta non è casuale: le squadre di calcio hanno sofferto non solo il lockdown, ma un anno intero di stadi chiusi, che ha portato a ridurre i ricavi. Le sponsorizzazioni con le società crypto sfruttano un settore in ascesa con tanta liquidità e creano un nuovo rapporto con i tifosi, allontanati dagli spalti.

Ci sono tutte le premesse affinché questa relazione si faccia sempre più stringente. E considerata la popolarità del calcio in Italia come nel mondo, non è da escludere che questo possa portare ad una crescita dell’adozione delle criptovalute.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.