banner
Cream Finance: rubati 18 milioni in un attacco hacker
Cream Finance: rubati 18 milioni in un attacco hacker
Sicurezza

Cream Finance: rubati 18 milioni in un attacco hacker

By Vincenzo Cacioppoli - 30 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Cream Finance, un importante protocollo di finanza decentralizzata (DeFi) incentrato sui prestiti, ha subito un grave attacco hacker, che avrebbe sottratto quasi 19 milioni di dollari dalla sua piattaforma.

L’hack

Il giornalista cinese di blockchain Colin Wu ha, infatti, riferito che Cream Finance, una piattaforma di prestito ipotecario crittografico, ha subito un attacco di hacker e ha perso circa $ 18 milioni di criptovalute. Etherscan mostra 17 transazioni effettuate da due malfattori.

La piattaforma mostra che gli hacker hanno rubato fondi in Ether, AMP e Cream Ether wrapped Un hacker sconosciuto sarebbe riuscito ad entrare attraverso un bug di rientro introdotto dal token Amp, secondo un’indagine della società di sicurezza blockchain PeckShield.

Questo ha subito comportato un calo del prezzo di AMP di circa il 15% e di CREAM di circa il 6%.

Cream Finance: è il terzo attacco nel 2021 alla piattaforma

Non più di un mese fa, il protocollo è stato sfruttato tramite Alpha Finance, fruttando 24 milioni di dollari agli hacker.Gli esperti hacker hanno utilizzato i domini di Pancake Swap e Cream Finance per compiere un attacco di phishing.

Secondo quanto divulgato, i due progetti PancakeSwap e Cream Finance, distribuiti su Binance Smart Chain, stanno esponendo i propri utenti a attacchi phishing. Gli utenti, quindi, vengono indotti a inserire la loro chiave privata sul sito web.

Il prodotto DeFi Alpha Homora invece a febbraio ha subito un hack da $ 24 milioni, che ha sfruttato la piattaforma di prestito da protocollo a protocollo di Iron Bank di Cream.PeckShield ha specificato che l’hacker ha sfruttato il token Amp prendendo in prestito nuovamente gli asset durante il suo trasferimento prima di aggiornare il primo per prendere in prestito in 17 transazioni separate.

Cream Finance è tra i primi 20 protocolli Defi

Sin dal lancio nel luglio 2020, Cream è stata una parte importante dell’ecosistema DeFi. La loro cooperazione con Yearn Finance sul progetto Iron Bank è stato un progetto molto discusso nello spazio.

Cream Finance è tra i primi 20 protocolli DeFi con oltre 658 milioni di dollari in beni bloccati. Il protocollo è stato creato come fork di Compound e ha attirato l’attenzione in quanto fornisce l’accesso a molti altri mercati di criptovalute.

I prestiti flash consentono agli utenti di prendere in prestito e restituire fondi per le stesse transazioni e sono diventati una vulnerabilità molto comune quando si tratta di sfruttare la sicurezza delle piattaforme DeFi.

Mentre l’ecosistema DeFi è visto come il vero sfidante del settore finanziario centralizzato esistente, le piattaforme nascenti stanno lottando con i bug del sistema.

Record di attacchi hacker alle piattaforme DeFi

Un rapporto CipherTrace pubblicato di recente ha collocato l’importo totale dei fondi DeFi persi a $ 474 milioni, che ha seguito l’attacco da $ 600 milioni a Poly Network.

Ma gli hacker di Poly Network hanno restituito la maggior parte dei fondi compromessi.

La spettacolare crescita della finanza decentralizzata (DeFi) continua a portare infinite opportunità e pericoli finanziari agli utenti di criptovalute. Circa 120 milioni di dollari di asset sono stati saccheggiati dalle piattaforme DeFi solo nel 2020, attirando l’attenzione e l’immaginazione del settore delle criptovalute.

La DeFi è diventata quindi un obiettivo chiave per gli attacchi. Nei primi sette mesi dell’anno, ha rappresentato il 54% del volume totale delle frodi crittografiche contro il 3% di tutto l’anno scorso.

Vincenzo Cacioppoli
Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.