banner
Walmart indaga sulla fake news che la collega a Litecoin
Walmart indaga sulla fake news che la collega a Litecoin
Altcoin

Walmart indaga sulla fake news che la collega a Litecoin

By Riccardo Mangiapane - 15 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il 13 settembre, il GlobeNewswire aveva diramato una notizia, in cui si leggeva che Walmart stava considerando l’opzione di offrire ai suoi clienti la possibilità di pagare in criptovalute, attraverso una partnership con Litecoin.

La fake news su Walmart fa salire il prezzo di Litecoin

Il comunicato di GlobeNewswire, dal titolo “Walmart Announces Major Partnership With Litecoin aveva diffuso la news secondo cui il colosso americano del retail avrebbe implementato il servizio di pagamenti in Litecoin ai clienti, a partire dal prossimo 1° ottobre.

Ppoco dopo Walmart ha emesso un comunicato stampa in cui affermava che la notizia era falsa, più precisamente ha dichiarato:

“Walmart non era a conoscenza del comunicato stampa emesso da GlobeNewswire, che è errato. Walmart non ha alcuna relazione con Litecoin.”

Anche GlobeNewswire ha velocemente corretto il tiro, chiedendo di non prendere in considerazione quanto pubblicato in un primo momento, ma ugualmente il prezzo di LTC ha subito variazioni importanti, nel giro di mezz’ora, dopo la diffusione della falsa notizia.

La criptovaluta ha incrementato il suo valore di oltre il 30%, schizzando da 173 dollari a 236 dollari. L’impennata del prezzo è stata immediata poichè se la catena di negozi avesse realmente consentito l’utilizzo della crypto per i pagamenti, la sua popolarità sarebbe rapidamente esplosa, facendo crescere la quotazione e generando così forti profitti per i possessori di Litecoin.

Altrettanto repentina è stata la successiva flessione dopo le dichiarazioni di Walmart che ha visto scendere il prezzo di LTC fino a $ 177.

Il prezzo di Litecoin è salito del 30% e poi è sceso

L’ipotesi di un comunicato stampa fraudolento

Anche la Litecoin Foundation, organizzazione no-profit che promuove la criptovaluta, ha rilasciato una dichiarazione in merito. La fondazione è gestita dal creatore di Litecoin Charlie Lee, che ha il ruolo di amministratore delegato.

Lee ha affermato di non avere informazioni sull’origine di questa idea o del rilascio alla stampa, e conferma di non aver stretto alcun tipo di partnership con Walmart.

A seguito di tutta la vicenda, Walmart Inc. ha chiarito che sta esaminando come è stato emesso il comunicato stampa fraudolento. Inoltre, GlobeNewswire afferma che collaborerà anche con le autorità dando una mano all’indagine, che prenderà in considerazione qualsiasi possibile attività criminale associata a questa questione.

Il CEO della Litecoin Foundation, Lee, parlando con Bloomberg TV ha detto:

“Nego che abbia qualcosa a che fare con noi, faremo del nostro meglio per capire chi è stato e fermeremo la diffusione di notizie false.”

La maggior parte degli esperti ribadisce il fatto che qualsiasi news su possibili accettazioni di cripto per pagamenti va analizzata attentamente e con il tempo dovuto. Secondo David Schwartz, direttore del progetto della Fondazione Litecoin, inseguire le notizie del momento è una strategia completamente errata e che, mentre si procede con un investimento, occorre sempre avere una visione a lungo termine.

Al momento della pubblicazione, Litecoin è scambiato ad un prezzo di $ 181,5 e ha una capitalizzazione di mercato superiore a $ 12 miliardi.

 

Riccardo Mangiapane
Riccardo Mangiapane

Laureando magistrale in Management and Finance presso l'università LUMSA di Roma. Appassionato in fintech e crypto, segue con interesse gli avvenimenti sui mercati finanziari cooperando in team all’analisi di diversi casi studio durante il suo percorso accademico.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.