Cardano SPO: Carden Pool [CRPL]
Cardano SPO: Carden Pool [CRPL]
Criptovalute

Cardano SPO: Carden Pool [CRPL]

By Patryk Karter - 19 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Questo segmento della nostra rivista copre tutto ciò che riguarda Cardano ponendo alcune domande alle persone che contribuiscono alla sicurezza e alla decentralizzazione della rete: gli Stake Pool Operator

L’ospite di questa settimana nella rubrica Cardano SPO è un Single Pool Operator “bare metal” con l’obiettivo di riforestare la città di Milano e la sua regione: Carden Pool [CRPL].

L’ospite della scorsa settimana era un stake pool che mira a fornire un’esperienza di staking di alto livello ai suoi deleganti, donando allo stesso tempo alla lotta contro il cancro pediatrico.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Cardano e ogni settimana o due inviteremo uno Stake Pool Operator (SPO) a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Considerando che molti dei nostri lettori sono nuovi nello spazio crypto, avremo un mix di domande semplici e tecniche.

Ciao, è un piacere avervi qui. Diteci qualcosa sul vostro team, dove siete basati e quali sono i vostri background?

Ciao a te e tutti i lettori. Siamo Antonello ed Andrea, due ingegneri nati nella capitale che vivono rispettivamente a Milano e Bologna ormai da molti anni. Prima di questo, siamo due amici di vecchia data (alcuni direbbero dei Geek) che continuano a condividere diverse passioni ed intenti, compreso il modo in cui percepiamo il mondo.

Negli anni abbiamo collezionato molta esperienza nell’ambito IT, reti di calcolatori (siamo Cisco Certified) e sicurezza informatica. Queste conoscenze, unite ad una sana curiosità verso il mondo delle crypto, ci hanno permesso di comprendere cosa realmente rappresenti l’eco-sistema Cardano e di farci appassionare a tal punto da volerne diventarne parte attiva dando vita a Carden Pool.

Cosa vi affascina di Cardano e perché avete deciso di gestire un stake pool?

Sono molti gli aspetti di Cardano che ci affascinano ed appassionano.

Crediamo che la piattaforma Cardano sia la risposta alle sfide che tutte le crypto devono affrontare nel prossimo futuro. I problemi di impatto ambientale, scalabilità, sostenibilità economica, sicurezza ed interoperabilità sono stati studiati e risolti tramite l’approccio accademico. Questo modo di operare, mai applicato prima in questa scala, ha generato delle solide fondamenta su cui stiamo costruendo il futuro di Cardano insieme a tutta la community.

Parlando di futuro, siamo solo all’inizio! Cardano supporta gli smart contract da meno di dieci giorni e questo ci porta direttamente nel mondo delle possibilità offerte della DeFi (finanza decentralizzata). Tutta la Cardano community sta lavorando con impegno e passione per rilasciare incredibili dApp (decentralized apps) ma il bello deve ancora venire!

Cardano è un motore per il cambiamento a livello mondiale ma è in Africa che ha scelto di debuttare come “sistema finanziario e sociale”. Identità finanziaria, accesso al credito e gestione dell’istruzione sono solo alcune “leve di cambiamento” su cui Cardano sta operando nel vecchio continente.

Come se non bastasse per giustificare la nostra passione, la community di Cardano è caratterizzata da nobili intenti. Molti stake pool, ed altrettanti investitori, rendono l’ecosistema “mission driven” grazie alla beneficenza su diversi fronti. Questo rende tangibile l’operato di una instancabile community composta da persone meravigliose che lavorano insieme per un mondo migliore. Ci crediamo veramente.

Per i lettori che non hanno familiarità con lo staking, potete spiegare che cos’è e in che cosa consiste la differenza tra lo staking su un exchange come Binance e il delegare con SPO come voi?

Per spiegare la differenza, è necessaria qualche nozione di base sul principio di funzionamento di un stake pool.

Cardano è una blockchain Proof of Stake. Questo significa che ogni nodo (stake pool) viene eletto per produrre un blocco della blockchain a seconda della sua “autorevolezza”. Questa dipende, per lo più, dall’ammontare di ADA “in staking” nel pool dai singoli deleganti.

Dunque, ogni delegante “presenta” il suo wallet ad un specifico stake pool, di sua preferenza, per contribuire alla possibilità che questo sia eletto per la produzione di un nuovo blocco.

Tutti i nuovi blocchi prodotti da un pool in un’epoca (5 giorni), vengono remunerati dal protocollo ed i ricavi distribuiti tra tutti i partecipanti allo stake pool e gli operatori. Mediamente, il ROA (Return Of ADA) per un delegante si attesta tra il 4% ed il 5% annuo.

Delegare ad un pool è sicuro dato che i fondi non lasciano mai i wallet dei deleganti ed inoltre non sono vincolati!

Esistono quasi 3000 pool al momento e molti di questi sono fisicamente dislocati in posti diversi per garantire la decentralizzazione, sicurezza e l’espansione geografica della rete.

Dall’altra parte ci sono i CEX (Centralized Exchange) come Binance ed altri. Anche loro offrono la possibilità di fare staking ma con alcune differenze sulle quali riflettere:

  • Gli ADA degli utenti vengono conservati negli stake pool dei CEX (senza che l’utente ne sia a conoscenza) e le rewards non vengono distribuite;
  • Per ottenere le rewards dallo staking dei propri fondi, i CEX richiedono che questi siano vincolati per tutto il tempo dello staking;
  • Facendo staking su un CEX, non conoscerete le vostre “chiavi di spesa” perciò non sarete realmente in possesso dei votri fondi;
  • I CEX detengono buona parte degli ADA totali in staking (solo Binance ha oltre il 12% del totale e circa 100 pool) accentrando così la produzione di blocchi e la rete stessa.

Vi abbiamo fornito spunti validi per decidere di fare staking in maniera indipendente? 

 

Cardano
Lo staking con i CEX non aiuta la decentralizzazione

Vi descrivete come “bare metal”, che cosa significa? Descrivete anche la vostra missione di riforestare la città di Milano.

“Bare metal” significa che Carden Pool non utilizza VPS (Virtual Private Server) ma piuttosto server fisici dedicati, specificamente progettati per avere un basso consumo energetico ed in grado di lavorare con continuità, senza interruzioni nel tempo.

Questa è una scelta altamente stabile, sicura ed affidabile, con un occhio di riguardo all’impatto ambientale ed alla decentralizzazione della rete.

Essendo composte da macchine fisiche, gli stake pool bare metal sono dislocati in punti diversi del pianeta, e non concentrate in un numero ristretto di data center, contribuendo così alla robustezza della rete, la resilienza e la sicurezza.

La nostra intera infrastruttura (al momento 3 server stand-alone), alimentata da energie rinnovabili, si distingue per il suo basso consumo energetico di circa 45 W/h! Più o meno quanto una lampadina fluorescente!

Tutti conosciamo le sfide ambientali di questa epoca e se la sostenibilità del nostro pool non genera ulteriori CO2 nell’ambiente, con le nostre donazioni a ForestaMI possiamo addirittura intervenire sulla riduzione della CO2 già esistente.

Gli alberi rappresentano il modo più efficace, economico e coinvolgente per risolvere il problema delle isole di calore ed abbassare al contempo la concentrazione di gas serra. Con la donazione del 10% delle ricompense stake pool operator, aiutiamo ForestaMI a raggiungere l’ambizioso obiettivo di piantare 3 milioni di alberi entro il 2030, sia nella città di Milano che nella sua regione.

Molte grazie per il vostro contributo. Qualche pensiero finale? Dove possono trovarvi le persone?

Grazie per l’opportunità. Vogliamo invitare tutti gli investitori in ADA ad iniziare a fare staking e di scegliere il proprio pool non solo in base alla percentuale ROA ma tenendo in considerazione i fattori che contribuiscono a migliorare la rete Cardano, sia in termini di decentralizzazione che in termini di impatto ambientale e sociale.

In questa intervista, abbiamo toccato molti punti importanti che riteniamo debbano essere considerati nel momento della scelta di uno stake pool. Fare staking indipendente non è solo questione di ROA ma può realmente avere un impatto positivo sul mondo!

Chiunque fosse interessato ad entrare in contatto con la nostra realtà, può visitare il nostro sito web e seguirci tramite il nostro account Twitter. Supportarci è semplice, basta fare staking con Carden Pool! Potete inoltre trovarci su AdaPools.org utilizzando il ticker CRPL. Non ci resta che augurare un buon staking a tutti!

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista degli SPO sono propri e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o IOHK.

Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.