Intervista con Andrea Speziali su NFT e Binance
Intervista con Andrea Speziali su NFT e Binance
Interviste

Intervista con Andrea Speziali su NFT e Binance

By Amelia Tomasicchio - 26 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

The Cryptonomist ha intervistato su The Nemesis il famoso Andrea Speziali, che ha lanciato la sua linea di NFT su Binance (e non solo) e ha creato il più grande non fungible token della storia creato da 500mila immagini.

The Cryptonomist e Andrea Speziali su The Nemesis

Questa intervista è stata realizzata come sempre in collaborazione con The Nemesis, una piattaforma online di intrattenimento in 3D che combina la tecnologia dei mondi virtuali a quello del gaming e della gamification.

Le virtual art galleries e gli eventi live streaming rappresentano due esempi di come The Nemesis intende veicolare contenuti brandizzati attraverso la gamification.

The Cryptonomist ha instaurato una partnership con questo progetto per educare e far conoscere il mondo degli NFT a sempre più gente, visto che si tratta di un importante trend del 2021.

Chi è Andrea Speziali

Entrato a far parte del mondo dei non fungible token solo qualche mese fa, Speziali è ora uno degli artisti italiani più conosciuti del settore anche grazie alla creazione di “In my Life” e della sua collaborazione con Binance, sul cui blog ha anche scritto la sua vision sul futuro del mondo degli NFT.

Guarda qui l’intervista con Andrea Speziali:

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e Business Developer di Huobi per il mercato italiano.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.