In Silicon Valley vogliono usare i token di Helium
In Silicon Valley vogliono usare i token di Helium
Altcoin

In Silicon Valley vogliono usare i token di Helium

By Marco Cavicchioli - 30 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La notizia è ufficiale: a San Josè, in Silicon Valley, vogliono usare i token HNT di Helium per un progetto che mira ad aiutare i cittadini a basso reddito a pagare il servizio di accesso ad Internet. 

Sul sito ufficiale dell’amministrazione cittadina è stato pubblicato un comunicato che descrive nel dettaglio il progetto. 

San Josè e il progetto Helium

La Silicon Valley è situata nella parte meridionale della baia di San Francisco, ed il suo centro principale è proprio San Josè, città con oltre un milione di abitanti e capoluogo della contea di Santa Clara. 

In questa contea si trovano anche i famosissimi centri di Cupertino, Menlo Park, Mountain View, Palo Alto, Sunnyvale ed altre cittadine rese celebri dalle sedi di alcune delle più importanti aziende tech del mondo. 

San José è la decima città con più abitanti di tutti gli Stati Uniti, ed essere il centro della Silicon Valley l’ha portata ad avere una grande concentrazione di talenti e di sviluppo tecnologic. È pertanto la città perfetta per sperimentare un progetto come questo 

Il progetto Helium, fondato nel 2013 da Shawn Fanning e Amir Haleem, ha come obiettivo quello di costruire una rete wireless peer-to-peer per l’accesso ad Internet. Lo fa premiando chiunque diventi distributore del segnale. 

Helium è un progetto supportato da GV (ex Google Ventures), Khosla Ventures, Union Square Ventures, Multicoin Capital, FirstMark, Marc Benioff, Shawn Fanning ed altri VC. La sua rete è già attiva in più di 17.000 città in tutto il mondo. 

HNT la criptovaluta della rete Helium

Ieri il sindaco di San José, Sam Liccardo, ha annunciato una partnership pubblico-privata tra la città, Helium ed il California Emerging Technology Fund (CETF), per ridurre al minimo le barriere finanziarie all’accesso ad Internet. 

Con questa iniziativa, i token di criptovaluta HNT estratti dai dispositivi Helium Hotspot, saranno convertiti in carte regalo prepagate che verranno distribuite a residenti qualificati a basso reddito per sovvenzionare i loro abbonamenti per la connessione ad Internet.  

HNT è la criptovaluta nativa della rete Helium, e ieri sui mercati non sembra aver risentito particolarmente della notizia. Il suo prezzo è passato solamente da 16,5$ a 17,5$, dopo essere scesa dai 25$ di inizio settembre. Attualmente il suo prezzo è inferiore del 34% rispetto al massimo storico del 23 agosto quando superò i 26$. 

Silicon Valley Token
Nuove possibilità di accesso ad Internet con i token a San Josè

Ad inizio anno valeva solo poco più di 1$, quindi il prezzo attuale è di 17 volte superiore. 

Il progetto pilota della città di San Josè mira a coprire le spese di accesso ad Internet ad oltre 1.300 famiglie a basso reddito per un anno, fornendo ai partecipanti un pagamento una tantum di 120$.

L’ufficio del sindaco per la tecnologia e l’innovazione (MOTI) distribuirà ed installerà 20 hotspot compatibili con Helium per ampliare ulteriormente la rete wireless decentralizzata in città, supportando la Smart City Vision di San José. 

Una volta che questi dispositivi saranno attivi e funzionanti inizieranno ad estrarre token HNT, che verranno poi gestiti dal CETF, convertiti in carte prepagate ed in contanti, a loro volta poi distribuiti alle famiglie a basso reddito. Tutti i token HNT estratti da questi hotspot verranno utilizzati in questo modo. 

Il sindaco di San José, Sam Liccardo, ha dichiarato: 

“Qui, nel cuore della Silicon Valley, San José deve dare l’esempio su come risolvere i problemi con le tecnologie emergenti e le partnership pubblico-private. Diventare una città più smart significa sfruttare le tecnologie emergenti che migliorano il modo in cui serviamo la nostra comunità, rendendola più sicura, più sostenibile e più equa. Questa partnership unica nel suo genere tra l’ufficio del sindaco, Helium e CETF rappresenta uno dei tanti modelli innovativi di partnership pubblico-privato che stiamo portando avanti per colmare il divario digitale per i residenti”.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.