Facebook crolla in borsa e Bitcoin la supera
Facebook crolla in borsa e Bitcoin la supera
Bitcoin

Facebook crolla in borsa e Bitcoin la supera

By Marco Cavicchioli - 5 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri, anche a causa dei notevoli disservizi creati, il titolo Facebook ha perso quasi il 5% in borsa in un’unica seduta. Si tratta di una delle peggiori giornate per il titolo FB nel corso del 2021. 

Bitcoin supera Facebook

Con un prezzo attuale di circa 326$ ad azione, la capitalizzazione di mercato di Facebook risulta essere di circa 920 miliardi di dollari. 

Invece ieri il prezzo di bitcoin è salito, tornando sopra quota 49.000$. Ad oggi la sua capitalizzazione di mercato è superiore ai 930 miliardi di dollari. 

A causa del calo di ieri, la capitalizzazione di mercato di Facebook è scesa, proprio mentre quella di Bitcoin saliva. Il risultato è stato il sorpasso di Bitcoin su Facebook, sebbene non sia la prima volta che accade. 

Questa volta però potrebbe non trattarsi di un sorpasso temporaneo, come accaduto in passato. 

Il titolo Facebook ha toccato il suo picco massimo di sempre il primo settembre 2021, ovvero poco più di un mese fa, quando superò per un brevissimo momento i 384$ di prezzo. Da allora ha iniziato un calo, ampiamente atteso da molti analisti, che lo ha portato prima sotto quota 370$ il 15 settembre, e poi sotto quota 350$ il 20 settembre. 

Quando sembrava che il calo potesse arrestarsi, il 28 settembre è sceso anche sotto quota 340$. 

Ieri il prezzo è precipitato a 322$, per poi risalire leggermente. 

Dai massimi di inizio settembre la perdita accumulata è superiore al 15%, tanto che il valore attuale è inferiore a quello del 29 aprile. 

Da una situazione del genere non è facile immaginare che possa risollevarsi di molto, ed in fretta.

facebook
Facebook, nuovo calo del titolo in Borsa

Il trend favorevole di Bitcoin 

Bitcoin invece ha fatto segnare il suo massimo storico a metà aprile, a quasi 65.000$ di prezzo, e dopo esser sceso sotto i 40.000$ il 21 settembre, sembra essere in forte recupero. 

In 14 giorni il prezzo è salito del 25%, e pur essendo ancora del 23% sotto i massimi di aprile, sembra poter ambire a quote più elevate rispetto agli attuali 49.000$. 

Quindi il trend sembra a favore di Bitcoin, con Facebook che potrebbe far fatica a superare nuovamente i mille miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, che sembrano invece essere alla portata di BTC. 

I fortissimi disservizi di ieri non hanno fatto altro che portare alla luce un probabile problema di fondo su come venga gestita l’infrastruttura informatica di Facebook. E’ probabile che il problema riguardi l’intera azienda, visto che si crede si sia trattato di un errore umano in assenza totale di un piano di emergenza.

Il blackout globale è durato quasi 7 ore, durante le quali alcuni dipendenti della società non hanno potuto più avere accesso agli uffici in quanto il down riguardava anche l’impianto domotico della struttura. 

Ultimamente molti utenti lamentano disservizi, non solo su Facebook ma anche su Instagram. Questo getta ulteriori ombre su come venga gestita dal punto di vista tecnico ed aziendale l’infrastruttura informatica. 

Il crollo in borsa di ieri ha riguardato anche molte altre aziende tecnologiche americane, tra le quali anche Amazon e Twitter, che hanno subito cali di prezzo ancora maggiori. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.