Video intervista con Lyn, la madre di Ross Ulbricht (Silk Road)
Video intervista con Lyn, la madre di Ross Ulbricht (Silk Road)
Interviste

Video intervista con Lyn, la madre di Ross Ulbricht (Silk Road)

By Amelia Tomasicchio - 23 Ott 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Chi è nel settore crypto da diversi anni, avrà sentito parlare di Silk Road, il marketplace fondato sul Dark Web nel 2011 da Ross Ulbricht dove tutto era acquistabile in Bitcoin.

Definito come “l’Amazon delle droghe”, Silk Road fu chiuso dall’FBI il 3 ottobre del 2013 e nel 2015 Ross fu incarcerato e condannato in primo grado all’ergastolo per i reati di associazione per delinquere, frode informatica, distribuzione di false identità, riciclaggio di denaro, traffico di droga, traffico di droga su internet e cospirazione per trafficare droga.

E da allora la madre Lyn combatte con il sistema per la sua scarcerazione o quantomeno per la diminuzione della pena, sicuramente troppo severa.

The Cryptonomist ha deciso di intervistarla a supporto della causa e per capirci di più sugli avvenimenti che hanno portato all’incarcerazione di Ulbricht.

Qui l’intervista completa:

Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e Business Developer di Huobi per il mercato italiano.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.