HomeBlockchainIntervisteIl futuro del gaming: Un'intervista con Yat Siu, Presidente del Consiglio di...

Il futuro del gaming: Un’intervista con Yat Siu, Presidente del Consiglio di Amministrazione, Animoca Brands

Recentemente ho partecipato alla videoconferenza sugli utili del quarto trimestre/anno fiscale 2023 di Roblox. Mentre i numeri stanno tutti crescendo e, indubbiamente, sono enormi, continuo a lottare con le enormi perdite nette riportate da Roblox anno dopo anno. Non riesco a smettere di pensare a questo: c’è qualcosa di sbagliato qui. Mi ha fatto pensare all’ultimo saggio di Matthew Ball, “Lo stato tremendo ma problematico del gaming nel 2024”, che evidenzia i principali problemi dell’intera industria dei videogiochi: una capitalizzazione estremamente elevata per la produzione dei giochi, sottosviluppo della monetizzazione attraverso la pubblicità, crescita “reale” poco entusiasmante, nessuno spazio per gli indie per emergere, mancanza di vera diversità di contenuti.

Chi altro sta vedendo questo? C’è un futuro diverso per il gaming? Mi sono seduto con Yat Siu, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Animoca Brands, che si trova dietro The Sandbox, ad esempio, e i giochi basati su blockchain più popolari del pianeta, per discutere del gaming tradizionale vs. non tradizionale.

Ecco il riassunto del nostro scambio. 

Quali sono le principali differenze tra i giochi tradizionali (come Roblox o Fortnite) e i giochi basati su blockchain? 

C’è una grande differenza. Il gioco basato su blockchain ha diritti di proprietà digitali, mentre il gioco tradizionale non li ha. La nostra visione è incentrata sui diritti sovrani per i giocatori. Nel gioco tradizionale, tutti gli asset beneficiano del gioco, le skin beneficiano del gioco e l’interazione beneficia solo dell’ecosistema. La nostra visione è esattamente l’opposto: si tratta di tutti gli asset. L’ecosistema è al servizio degli asset e dei loro proprietari. Pensaci, nel mondo fisico ci comportiamo esattamente così. Faccio quello che voglio con le mie proprietà e guido la mia auto ovunque mi pare, e l’ecosistema più ampio è al servizio della libertà individuale. Nel mondo digitale, sembriamo essere limitati. Non possiedi nemmeno la tua auto. Il gioco tradizionale richiede che tu rimanga nel gioco, per sbloccare effetti di rete positivi. Nel gioco basato su blockchain, la chiave sta negli asset che vengono giocati e posseduti dai giocatori.

Quali sono gli ostacoli tecnologici principali affinché i giochi basati su blockchain diventino popolari e diffusi come Roblox o Fortnite?

Non penso che sia un problema tecnologico. Abbiamo costruito grandi giochi, che si comportano come quelli tradizionali. Phantom Galaxies (Animoca) è molto avanzato, e ancora più bello di Roblox o Minecraft. La maggior parte dei giocatori si impegna nei giochi per motivi sociali perché i loro amici sono lì. Questo è il principale motore di successo di qualsiasi gioco. I giochi Web 3 non hanno ancora raggiunto il loro apice, in termini di seguito di massa. La sfida numero uno per l’adozione è la mentalità. Comprare un telefono o aprire un conto bancario è difficile dal punto di vista procedurale, eppure lo facciamo, perché vediamo i benefici della comunicazione e delle operazioni bancarie. Web 3 è così, o come internet ai suoi albori. I giocatori di Web 3 sono finanziariamente istruiti. I giocatori di Web 2 hanno una bassa alfabetizzazione finanziaria. I giochi di Web 3 stanno crescendo rapidamente in Asia, che è molto capitalista e dove gli interessi finanziari tangibili fanno parte della cultura di tutti. Ecco perché i giochi basati su blockchain sono così sviluppati in Asia. I giocatori vogliono giocare e guadagnare, giocare e possedere, in base alle loro abilità, impegno e “lavoro” svolto per l’ecosistema. 

L’approvazione recente della SEC dell’ETF Bitcoin negli Stati Uniti potrebbe essere un modo per aprire la porta a ricompense in-game come asset tokenizzati, titoli o criptovalute, soprattutto per un pubblico adulto o per programmi di marca?

È un buon primo passo. Impariamo giocando. Oggi, la maggior parte delle nostre interazioni sono digitali. Possiamo scalare qualsiasi cosa solo digitalmente. Grazie al mondo digitale, abbiamo più connessioni, a livello globale e locale, di quante ne avremmo potuto avere in passato. Ai tempi moderni, i libri erano la piattaforma principale per raccontare storie. I giochi sono le piattaforme di intrattenimento di oggi, dove condividiamo, ci divertiamo e impariamo. I giochi potrebbero essere un ottimo modo per insegnare alle persone finanza. L’approvazione della SEC apre nuove possibilità per la proprietà frazionata di asset digitali e rafforza soprattutto l’idea che possiamo possedere cose digitalmente. Il mondo del Web 2 si basa esclusivamente sul noleggio e sulla concentrazione dei guadagni nelle mani di pochi attori principali.  

Qual è il miglior gioco blockchain che Animoca ha sviluppato? A quali KPI ti concentri?

Axie Infinity è stato un enorme successo e continua a crescere. Pixels è uno dei giochi più grandi al mondo. Di solito guardiamo agli utenti e al valore del token, che è in aumento per entrambi. È vero che i giochi Web 3 non hanno centinaia di milioni di utenti. Ma proprio come per i ristoranti, MacDonald’s non è l’unica soluzione per uscire con la famiglia o gli amici. C’è molto di più là fuori. Nell’arena del Web 2 abbiamo accettato che non paghiamo, così i giochi possono usare le nostre informazioni. Il gaming è in difficoltà perché coloro che pagano sono una piccola minoranza. Ecco perché il P&L non funziona. Il gaming Web 3 ha maggiori possibilità per gli indipendenti di emergere, di avere un percorso finanziario più sano e più veloce e di proteggere la proprietà intellettuale. Prendiamo ad esempio Palworld, che è diventato popolare perché replica molti elementi di Pokémon. I giochi basati su blockchain possono essere redditizi con qualche migliaio di utenti, pur avendo contenuti e diversità più ricchi e un coinvolgimento maggiore, grazie a una distribuzione equa delle risorse nell’ecosistema. Il capitalismo è un sistema che promuove il cambiamento. Deve essere di natura disruptiva. La stabilità è una funzione dei mercati oligopolistici chiusi. Abbiamo deciso di fermare l’innovazione in nome della stabilità e della concentrazione del potere nelle mani di pochi attori, che avranno difficoltà a ottenere profitto e con un grande pubblico, che si impegna solo gratuitamente e tende a rispondere allo stesso contenuto. Ecco perché abbiamo così tanti giochi sparatutto. Quando entri nel gaming Web 3, ti immergi in un mercato aperto e guadagni denaro più velocemente: piattaforma e utenti, ma la volatilità fa parte dell’equazione. Ecco perché dobbiamo sensibilizzare sul denaro e sul nostro valore digitale, affinché il gaming possa crescere e prosperare in futuro. 

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS