Tezos, prezzo in calo nonostante le news
Tezos, prezzo in calo nonostante le news
Altcoin

Tezos, prezzo in calo nonostante le news

By Marco Cavicchioli - 12 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

In questi ultimi giorni Tezos è stato oggetto di un po’ di attenzione grazie a news interessanti, ma il prezzo di XTZ ha continuato a calare.

Il calo del prezzo di Tezos

Dopo aver sfiorato i 6,8$ il 5 novembre, il prezzo ha iniziato a scendere dal giorno successivo, fino a toccare i 5,6$ il 10 novembre.

Poi ha rimbalzato tornando sopra i 6$ per un breve momento, riscendendo quindi nuovamente sotto questa soglia.

Nell’ultima settimana ha perso il 7%, mentre negli ultimi 30 giorni ha perso più del 16%. Rispetto ad un anno fa però il suo prezzo è superiore del 177%.

Il massimo storico assoluto del 4 ottobre, ad oltre 9$, ormai è distante del 35% rispetto al prezzo attuale.

Le news su Tezos

Questa parabola sembra stridere un po’ con l’attenzione che si sta rivolgendo nei confronti del progetto Tezos negli ultimi giorni.

In particolare è stata scelta come piattaforma da diversi artisti che creano NFT, grazie alla sua efficienza energetica ed ai bassi costi di transazione.

Inoltre BitPanda Pro ha annunciato il supporto a XTZ con le coppie XTZ/EUR e tzBTC/BTC.

La maggiore visibilità però l’ha ottenuta proprio alla collaborazione con Art Basel in Miami Beach, dove a dicembre verrà ospitata una mostra NFT interattiva proprio in collaborazione con Tezos.

Allo spettacolo, che consentirà ai visitatori di creare un “autoritratto generativo” tramite AI con il conio di un NFT da asporto, seguirà un programma di conferenze alla fiera della Florida.

La Florida, ed in particolare Miami, stanno cercando di emergere chiaramente nel settore crypto come un importante hub, e le collaborazioni in tal senso con Tezos non fanno altro che ampliarne la diffusione al grande pubblico. Gli NFT sono attualmente in assoluto uno dei casi d’uso di maggiore diffusione delle tecnologie crypto, soprattutto nel settore dell’arte.

Tezos prezzo calo
Anche Tezos è nel settore degli NFT

La mostra NFT a Miami

La mostra che verrà inaugurata il mese prossimo ad Art Basel in Miami Beach (ABMB) è intitolata “Humans + Machines: NFTs and the Ever-Evolving World of Art”, e presenterà una serie di opere ed NFT di artisti come Helena Sarin, Matt DesLauriers, Sutu (Stuart Campbell) e Iskra Velitchkova.

Per l’occasione l’artista tedesco Mario Klingemann ha ideato un algoritmo, “incorporato” nello spazio espositivo, grazie al quale i visitatori possono farsi creare il proprio autoritratto astratto, accompagnato da un NFT coniato sulla blockchain di Tezos.

Tezos in cerca di visibilità

È possibile che proprio questa mostra dia molta visibilità al progetto Tezos, non solo a dicembre ma anche nei giorni precedenti l’apertura.

Un buon parametro per misurare l’attenzione dei social network a riguardo è l’hashtag #Tezos su Twitter, dove già ora si possono contare nuovi post praticamente ogni minuto, o quasi.

Il protocollo di Tezos è stato progettato dall’ingegnere Arthur Breitman, che in precedenza aveva lavorato sia per Waymo (gruppo Alphabet/Google) che per Goldman Sachs e Morgan Stanley. La testnet fu lanciata nel giugno 2018, mentre la mainnet a settembre dello stesso anno.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.