Bank of England: Bitcoin minaccia la stabilità finanziaria
Bank of England: Bitcoin minaccia la stabilità finanziaria
Bitcoin

Bank of England: Bitcoin minaccia la stabilità finanziaria

By Stefania Stimolo - 16 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Jon Cunliffe della Bank of England avverte che la rapida crescita del settore porta Bitcoin e le crypto sempre più vicini ad essere una minaccia alla stabilità finanziaria ed esorta i regolatori ad agire. 

Bank of England e la minaccia di Bitcoin e crypto

Jon Cunliffe, vice governatore della Bank of England, ha parlato ieri di Bitcoin e crypto nel programma Today della BBC. 

Secondo quanto riportato, Cunliffe avverte che il settore crypto sta così crescendo rapidamente, integrandosi anche nel sistema finanziario tradizionale, che la “minaccia” alla stabilità finanziaria globale è vicina. 

Ecco le sue testuali parole:

“Il mio giudizio è che non sono, al momento, un rischio per la stabilità finanziaria, ma stanno crescendo molto velocemente, e stanno diventando sempre più integrati in quello che potrei chiamare il sistema finanziario tradizionale. [..] Quindi il punto in cui rappresentano un rischio si sta avvicinando. Penso che i regolatori e i legislatori debbano pensarci molto bene”

Jon Cunliffe
Jon Cunliffe

Bank of England: Cunliffe esplora anche le stablecoin e la CBDC inglese

Sempre sul tema crypto, Cunliffe avrebbe poi commentato le stablecoin dei colossi globali come Meta, ex Facebook, e le CBDC. Nel primo caso, la stablecoin Diem di Meta è al momento solo una proposta, e pertanto secondo Cunliffe non ci sono ancora i presupposti per poterle considerare a livello di stabilità finanziaria. 

Mentre, sul discorso delle Central Bank Digital Currency (CBDC), Cunliffe ha commentato:

“La ragione per cui potremmo considerare, perché stiamo attivamente esplorando l’introduzione della sterlina digitale, come forma digitale del contante della Banca d’Inghilterra, è che il modo in cui viviamo e il modo in cui facciamo transazioni sta cambiando tutto il tempo. [..] La questione è se il pubblico in generale, le imprese e le famiglie, dovrebbero davvero avere la possibilità di utilizzare e tenere la forma più sicura di denaro – che è il denaro della Banca d’Inghilterra – nella loro vita quotidiana. Questa è la domanda che esploreremo in questa task force tra il Tesoro e la Banca d’Inghilterra nel corso del prossimo anno”.

Già lo scorso agosto, il Cancelliere dello Scacchiere britannico, Rishi Sunak, aveva soprannominato la sterlina digitale come Britcoin. E infatti, è dall’anno scorso che la Bank of England sta esplorando il progetto per creare la sua CBDC. 

Cunliffe e lo speech sul crollo delle criptovalute

Cunliffe, lo scorso ottobre, aveva già avvertito un possibile crollo delle criptovalute e, anche in quell’occasione, aveva esortato i regolatori ad intervenire e mettere un freno allo sviluppo delle valute digitali. 

Secondo Cunliffe, l’ideale sarebbe applicare le regole delle garanzie che vengono dai mercati con le istanze di compensazione anche alle stablecoin, che in due anni hanno aumentato il loro valore di 16 volte. 

Nella sua tesi, poi, Cunliffe aveva paragonato il possibile crollo delle crypto con la crisi del 2008, sostenendo che le crisi finanziarie avvengono anche quando a crollare sono piccole nicchie che rappresentano 1 o 2 trilioni di dollari. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.