Banca Generali offrirà il trading di Bitcoin ai suoi clienti
Banca Generali offrirà il trading di Bitcoin ai suoi clienti
Bitcoin

Banca Generali offrirà il trading di Bitcoin ai suoi clienti

By Marco Cavicchioli - 4 Gen 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Qualche giorno fa Banca Generali ha annunciato che attiverà il servizio di compravendita di Bitcoin sui conti dei propri clienti. 

Banca Generali porta il trading di Bitcoin in Italia

La banca italiana a dicembre 2020 aveva siglato una partnership strategica con l’exchange Conio grazie al suo ingresso nel capitale della società che gestisce l’exchange. L’obiettivo dichiarato fin dal primo momento era quello supportare la crescita di Conio, ma anche la distribuzione dei loro prodotti all’interno dell’offerta digitale della banca.

In Italia esiste già un’app bancaria (Hype) che consente la compravendita di Bitcoin, sempre grazie a Conio, ma non si appoggia a conti bancari già esistenti, richiedendo di fatto l’apertura di un nuovo conto. 

Invece l’iniziativa di Banca Generali è la prima in Italia che consente ai proprietari di conti correnti bancari già esistenti di poter comprare e vendere BTC direttamente dal loro conto, senza doverne aprire un altro e senza dover quindi seguire una nuova procedura di KYC. 

Banca Generali Bitcoin
Banca Generali è la prima in Italia a introdurre il trading di Bitcoin

Come funziona il servizio

Il servizio dovrebbe essere attivato nei primi mesi del 2022 per i clienti private della banca, che semplicemente vedranno comparire sulla loro home banking il servizio di compravendita di Bitcoin, alimentato dagli euro detenuti sul loro conto corrente. 

Pertanto non ci sarà nemmeno più bisogno di spostare il denaro fiat da o verso altri conti, perchè potrà essere utilizzato per il trading di BTC direttamente quello depositato sullo stesso conto corrente. 

Tutti i clienti privati di Banca Generali nei prossimi mesi potranno iniziare a fare trading di Bitcoin utilizzando gli stessi strumenti che utilizzano già ora, semplicemente come una funzionalità aggiuntiva della piattaforma che hanno già in uso. 

Inizialmente i BTC acquistati sul conto di Banca Generali non potranno essere prelevati in un proprio wallet personale, ma così come accaduto nel 2021 anche a PayPal, è possibile che i prelievi di Bitcoin verranno aggiunti nel corso del tempo. 

Conio e le banche italiane

Conio è uno dei più importanti exchange italiani, anche se supporta solo Bitcoin. È nato grazie all’impegno di un team di cui fanno parte anche esponenti di rilievo del sistema bancario tradizionale, tra cui spicca Christian Miccoli, inventore del celebre conto online Conto Arancio ed ex amministratore delegato di Che Banca!

Non è pertanto assolutamente strano che l’exchange crypto abbia rapporti così stretti con il sistema bancario italiano, e che riesca a stringere partnership di rilievo con l’obiettivo di portare Bitcoin a tutti i correntisti. 

Qualora l’iniziativa dovesse avere successo, è lecito attendersi che possa espandersi anche ad altri istituti bancari italiani, in primis quello stesso Gruppo Banca Sella che possiede e gestisce l’app Hype.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.