Cardano SPO: Reservoir Node [RSV]
Cardano SPO: Reservoir Node [RSV]
Interviste

Cardano SPO: Reservoir Node [RSV]

By Patryk Karter - 19 Feb 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’ospite di questa settimana nella rubrica Cardano SPO è uno stake pool che è alimentato al 100% da energia solare e dona il 25% della “fixed fee” alle foreste americane: Reservoir Node [RSV].

L’ospite della scorsa settimana era uno stake pool che sostiene organizzazioni che aiutano a prevenire le folgorazioni delle scimmie.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Cardano e ogni settimana o due inviteremo uno Stake Pool Operator (SPO) a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Considerando che molti dei nostri lettori sono nuovi nello spazio crypto, avremo un mix di domande semplici e tecniche.

Cardano SPO, intervista con Reservoir Node [RSV]

Cardano SPO
Cardano SPO [RSV] è alimentato al 100% da energia solare

Ciao, grazie per il tuo tempo. Raccontaci qualcosa di te, dove vivi e qual è il tuo background?

Mi chiamo Tom e vengo dagli Stati Uniti. Ho vissuto in Argentina, Bahamas e Repubblica Dominicana. Attualmente lo stake pool opera a Baltimora, nel Maryland, con un backup nelle zone rurali dello stato di New York occidentale. 

Ho un background in software open source e amministrazione di sistemi Linux per le telecomunicazioni. Ho imparato le basi dell’installazione solare vivendo e viaggiando su piccole barche a vela. Sono anche un orticoltore e studio chimica.

Qual è il percorso che ti ha portato a Cardano e a diventare uno Stake Pool Operator (SPO)?

Uso le criptovalute da sei anni. All’inizio del 2021 ho scoperto Cardano mentre cercavo un progetto più significativo e coinvolgente su cui concentrare la mia attenzione. Ho ritenuto ambiziosa e accattivante la visione a lungo termine della crescita attraverso casi d’uso reali nel mondo in via di sviluppo. 

Ho scoperto che potevo avviare un pool e creare blocchi con una ragionevole regolarità, e ora RSV sta producendo da quasi un anno. Oltre all’attrazione della visione e della tecnologia, sono stato attirato dalla portata e dalla decentralizzazione della community di sviluppo e governance di Cardano. Sono stato un consulente della community Catalyst dal Fund4, facendo uso della procedura per trovare progetti che voglio sostenere o in cui voglio essere coinvolto.

Il mondo dei pool è un argomento caldo in questo momento, ed è molto difficile essere rilevanti essendo un piccolo pool. Il mio obiettivo principale come operatore è quello di stabilire delle radici a livello di fiducia all’interno della community di sviluppo, in quanto prevedo opportunità per i pool di eseguire ulteriori servizi off-chain man mano che l’ecosistema Cardano si sviluppa. RSV dovrebbe essere in grado di fornire ulteriori ricompense ai deleganti da questo lavoro.

Quali sono i vantaggi e le difficoltà nel gestire uno stake pool bare-metal off-grid alimentato da energia solare?

Avevo già una notevole struttura fotovoltaica a disposizione, ma ho gestito lo stake pool su server bare-metal in hosting per i primi mesi. È emerso che una delle più grandi sfide del self-hosting è stabilire una connessione internet affidabile con ridondanza. Il costo delle connessioni internet aggiuntive neutralizza il risparmio dei costi dell’hosting a casa, quindi considerando l’investimento nell’hardware informatico e fotovoltaico, il risparmio sui costi diventa significativo solo su un periodo prolungato del funzionamento dello stake pool.

Un considerevole vantaggio deriva dalla distribuzione della rete per evitare i centri di hosting centralizzati. Con più provider internet e backup di batterie, il nodo diventa molto resiliente. L’operatore può accedere ai propri server in qualsiasi circostanza, programmare le proprie finestre di manutenzione e monitorare il consumo energetico. I server che uso hanno CPU intel a piena potenza e possono contenere fino a 64 gigabyte di RAM, ma durante il normale funzionamento sono estremamente efficienti dal punto di vista energetico. Presto lancerò una dashboard dove chiunque potrà monitorare il consumo di energia del nostro stake pool in tempo reale, così come l’energia generata dai nostri impianti solari e dalla turbina eolica. 

Sebbene mi piacerebbe vedere più SPO off-grid unirsi alla rete (e molti esistono già), le sfide per operare da luoghi remoti aumenteranno man mano che la dimensione del blocco e i limiti di memoria per Cardano continuano ad essere aumentati. Saranno necessarie più velocità e larghezza di banda di internet per propagare i blocchi più grandi alla rete in un tempo ragionevole, e il prossimo protocollo peer to peer per le comunicazioni dei nodi probabilmente penalizzerà i nodi con una latenza significativa.

Puoi dirci cos’è World Mobile? Cos’è un Earth Node e perché ne hai riservato uno?

World Mobile è una startup di telecomunicazioni che intende utilizzare una varietà di tecnologie per portare la connettività a basso costo dei telefoni cellulari in parti del mondo che sono attualmente prive di connessioni internet. Hanno una partnership con IOG e useranno Cardano e Atala Prism per il regolamento e l’identità. World Mobile ha collaborato con il governo di Zanzibar per connettere i pescherecci della regione per imporre pratiche sostenibili e anti-bracconaggio attraverso il dispiegamento di aerostati (dirigibili) che possono trasmettere un segnale su un raggio di 70 km, essenzialmente collegando l’intero paese.

Ogni utente World Mobile avrà un’identità digitale che servirà come fonte di credito, potenzialmente dando loro accesso a servizi finanziari e assicurativi basati su blockchain in futuro. Gli individui in questi paesi saranno in grado di impostare punti di accesso per distribuire la rete tra la loro comunità, e guadagnare un reddito dalla fornitura di questi servizi.

Ho un background nelle telecomunicazioni, quindi sono stato immediatamente catturato da questa visione dirompente e dal potenziale di fornire i casi d’uso “RealFi” centrali per la visione a lungo termine e la strategia di crescita di Cardano. Un “earth-node” di World Mobile è l’equivalente di un SPO su Cardano e ho riservato uno slot in modo che RSV potesse partecipare a questo “moon shot” in modo rilevante.

Ottimo contributo. Qualche pensiero finale? Dove possono trovarti le persone?

Grazie per il vostro tempo, e per favore prendete in considerazione la possibilità di fare staking con i piccoli pool. Fornisco aggiornamenti sull’account Twitter, ma è più probabile che mi troviate nei Discord dei vari progetti finanziati da Catalyst, dove cerco di seguire lo sviluppo di Cardano e partecipare a progetti che possono portare valore ai nostri deleganti in futuro. 

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista degli SPO sono propri e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o IOHK.

Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.