Dubai adotta la sua regolamentazione crypto e lancia la sfida agli Stati Uniti
Dubai adotta la sua regolamentazione crypto e lancia la sfida agli Stati Uniti
Regolamentazione

Dubai adotta la sua regolamentazione crypto e lancia la sfida agli Stati Uniti

By Eleonora Spagnolo - 10 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Nel giorno in cui gli Stati Uniti hanno diramato l’ordine esecutivo sulle criptovalute, anche Dubai si è mossa emanando una regolamentazione crypto che abbraccia il settore. 

La regolamentazione crypto di Dubai

L’annuncio è arrivato direttamente dal sovrano, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum via Twitter: 

“Oggi, abbiamo approvato la legge sui beni virtuali e istituito la Dubai Virtual Assets Regulatory Authority. Un passo che stabilisce la posizione degli EAU in questo settore. L’Autorità coopererà con tutte le entità correlate per garantire la massima trasparenza e sicurezza per gli investitori”.

Il tweet è accompagnato da una grafica che spiega chiaramente quel che sta accadendo negli Emirati Arabi Uniti in tema di criptovalute. 

Lo scopo innanzitutto è quello di:

“Stabilire la posizione degli Emirati Arabi Uniti e di Dubai come un attore chiave nella progettazione del futuro degli asset virtuali a livello globale”

Dubai bitcoin
Dubai vuole essere leader del mondo crypto

Come funzionerà la VARA 

La Dubai Virtual Assets Regulatory Authority (VARA) avrà i seguenti compiti:

  • organizzazione, emissione e trading con asset e token virtuali;
  • organizzare e autorizzare i provider di servizi legati agli asset virtuali;
  • assicurare alti standard di protezione agli utenti e ai loro dati personali;
  • organizzare l’operatività delle piattaforme per gli asset virtuali;
  • monitorare le transazioni per prevenire la manipolazione del mercato.

L’autorità si occuperà di autorizzare e controllare le piattaforme e gli exchange che offrono criptovalute, asset virtuali e scambi anche con altre valute, coloro che offrono servizi di custodia, piattaforme e servizi che provvedono a management e trasferimenti. 

La sfida agli Stati Uniti

Dubai con questo intervento lancia la sfida agli Stati Uniti. La similitudine è stata fatta anche dal CTO di Bitfinex, Paolo Ardoino:

“Dubai ha appena superato gli Stati Uniti?”

Del resto l’ordine esecutivo emanato dal presidente USA Joe Biden non è altro che il preludio ad una regolamentazione che abbraccia le criptovalute, mentre di fatto Dubai si è portata avanti istituendo un’autorità praticamente con pieni poteri e un’unica ambizione: rendere Dubai leader del settore. È lo stesso auspicio degli Stati Uniti: mantenere la leadership dell’innovazione.

La sfida è lanciata, e probabilmente a Dubai e agli Stati Uniti potrebbero presto aggiungersi tutti quei paesi lungimiranti che hanno capito che le criptovalute sono un’opportunità e non una minaccia. 

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.