Corea del Sud: il deepfake di Yoon Suk-Yeol conquista i voti
Corea del Sud: il deepfake di Yoon Suk-Yeol conquista i voti
News dal Mondo

Corea del Sud: il deepfake di Yoon Suk-Yeol conquista i voti

By Stefania Stimolo - 14 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

In Corea del Sud, il deepfake conquista la politica. È il caso di Yoon Suk-Yeol  candidato presidenziale che, per la sua campagna elettorale, ha utilizzato Yoon AI, il suo avatar, ottenendo la vittoria.  

Il deepfake vince in politica: il caso di Yoon Suk-Yeol  in Corea del Sud

Secondo quanto riportato, il candidato presidenziale Yoon Suk-yeol ha voluto utilizzare il ‘deepfake’ con Yoon AI per effettuare la sua campagna elettorale, ottenendo la vittoria ad inizio di questo mese. 

Il deepfake è una tecnica per la sintesi dell’immagine umana basata sull’intelligenza artificiale (AI), usata per combinare e sovrapporre immagini e video esistenti con video o immagini originali, tramite una tecnica di apprendimento automatico conosciuta come rete antagonista generativa. 

In pratica, il team della campagna di Yoon Suk-yeol ha schierato AI Yoon, un personaggio digitale che assomiglia a Yoon (solo più giovane), si veste come lui (ma più figo) e parla come lui (ma più irritante).

Il team è stato selezionato da un’audizione pubblica, e comprende persone dai 23 ai 38 anni, tra cui un fondatore di una start-up, un ex giocatore professionista, uno psichiatra e un dirigente di un negozio di articoli per la casa.

Il nuovo avatar di Yoon AI è risultato molto più popolare tra i giovani sudcoreani, conquistando il loro voto e ottenendo la vittoria alle elezioni.

elezioni Sud Corea
In Sud Corea si sono appena tenute le elezioni presidenziali

Corea del Sud, il deepfake per connettersi con i giovani 

La campagna originale dell’attuale Presidente della Corea del Sud potrebbe far riflettere sul modo di far politica e su come il deepfake o un look digitale e sfacciato sia oggi quello che serve a un politico per connettersi con le persone, soprattutto con i più giovani. 

Questa tecnica basata su AI è permessa in Corea del Sud e, anzi, dato il risultato, si pensa possa diventare una tendenza globale. Ovviamente, tra le regole basiche per poter utilizzare il deepfake come AI Yoon nelle campagne elettorali, ci deve essere la dichiarazione di essere delle creazioni digitali, che non incitino alla violenza e non mentano o diffondano “fake news”. 

Il risultato positivo della campagna di Yoon AI, non possono che confermare che l’avatar abbia reso l’immagine di Yoon Suk-yeol come un leader migliore di molti politici in carne ed ossa nelle democrazie più importanti.

Il team ha creato 29 brevi video su YouTube sulle pagine di Yoon e del partito, discutendo idee politiche e generando più di 14,5 milioni di visualizzazioni, in un paese di 52 milioni di persone.

Il nuovo presidente è crypto-friendly

Oltre al deepfake e ad una sua campagna elettorale tutta digitale, il nuovo presidente della Corea del Sud è stato anche definito come crypto-friendly. 

Entrando ufficialmente il 10 maggio 2022, Yoon dovrebbe mantenere tutte le sue promesse fatte nel settore delle criptovalute. 

Non solo, Yoon si è già impegnato ad aumentare la soglia per il pagamento dell’imposta sulle plusvalenze sui guadagni di Bitcoin e altre criptovalute da $ 2.000 a $ 40.000, diventando uno dei più generosi al mondo in quanto ad agevolazioni fiscali per il mondo delle criptovalute.

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.