L’exchange Bybit sposta la sede centrale a Dubai
L’exchange Bybit sposta la sede centrale a Dubai
News dal Mondo

L’exchange Bybit sposta la sede centrale a Dubai

By Marco Cavicchioli - 31 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Qualche giorno fa l’exchange Bybit ha comunicato ufficialmente che sta spostando la propria sede globale a Dubai. 

ByBit e Crypto.com attirate da Dubai

L’exchange Bybit ha annunciato ufficialmente di aver ricevuto l’approvazione, in linea di principio, per spostare negli Emirati Arabi Uniti una vasta gamma di attività sugli asset virtuali. 

Da aprile inizieranno ad offrire una suite completa di prodotti e servizi negli Emirati Arabi Uniti, rimanendo impegnati a supportare gli sforzi normativi degli EAU per una crescita responsabile del settore crypto.

Anche Crypto.com di recente ha annunciato su twitter di voler aprire una sede a Dubai.

L’annuncio parla del fatto che gli Emirati Arabi Uniti abbiano accolto con favore la decisione della società di creare una base regionale a Dubai. 

Crypto.com afferma che svolgerà un ruolo di primo piano nel promuovere il ruolo degli asset digitali negli EAU, portando competenze e capacità. 

Il Ministro per il Commercio Estero e dell’attrazione e della conservazione dei talenti degli EAU, SE Dr. Thani Al Zeyoudi, ha dichiarato: 

“Gli Emirati Arabi Uniti sono impegnati a difendere le industrie del futuro ed a sviluppare un ecosistema che attiri pionieri, innovatori e investitori per portarli a compimento. Le criptovalute, gli asset virtuali e la blockchain sono nuovi entusiasmanti settori che stanno già rivoluzionando il modo con cui denaro, informazioni e valore vengono archiviati e trasferiti. Gli Emirati Arabi Uniti stanno ora sviluppando un solido quadro normativo e di governance per garantire che stiamo fornendo un ambiente di prim’ordine affinché le aziende in questo spazio possano prosperare e per posizionare gli Emirati Arabi Uniti come la piattaforma ideale per idee rivoluzionarie con impatto globale.”

La normativa crypto-friendly di Dubai

In effetti Dubai sta attraendo società crypto grazie proprio ad una regolamentazione normativa crypto-friendly, tanto che è possibile che anche altri exchange finiscano per spostare la loro sede negli EAU, o aprano uffici locali. 

Dubai crypto-friendly
Dubai, grazie alla sua politica crypto-friendly diventerà uno degli hub dell’ecosistema crypto più importanti al mondo

Dubai ormai ha un’ottima reputazione, visto che nell’arco di pochi decenni l’antico porto sul Golfo Persico si è trasformato in un importante centro finanziario. Ormai sta diventando un hub digitale globale, grazie anche alle autorità locali che hanno preso decisioni fondamentali per trasformare la sua economia, in particolare abbracciando le ultime innovazioni del fintech.

Infatti sempre Al Zeyoudi ha aggiunto: 

“Gli asset virtuali, come le criptovalute e la blockchain, hanno cambiato per sempre la finanza. Per rimanere all’avanguardia in questo settore in rapida evoluzione, stiamo costruendo un ecosistema favorevole alle imprese con normative solide per attrarre, trattenere e favorire aziende ad alta crescita. Ciò creerà posti di lavoro e opportunità di investimento, consolidando la nostra posizione come uno dei luoghi più attraenti al mondo in cui vivere e lavorare per coloro che si occupano di risorse virtuali e industrie del web 3.0.”

L’obiettivo di Dubai, principale città degli Emirati Arabi Uniti, è proprio quello di diventare uno degli hub mondiali del settore crypto, ed a quanto pare ci sta già riuscendo. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.