Texas: i crypto miners devono richiedere l’approvazione per la fornitura di energia
Texas: i crypto miners devono richiedere l’approvazione per la fornitura di energia
Mining

Texas: i crypto miners devono richiedere l’approvazione per la fornitura di energia

By Stefania Stimolo - 31 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

In Texas, i crypto miners devono ora richiedere l’approvazione per la fornitura di energia elettrica dello Stato, a causa di una forte crescita della domanda. I membri del Ercot, il principale operatore di rete dello Stato, hanno votato per creare una task force con lo scopo di proteggere la rete dall’essere sopraffatta. 

Texas e l’approvazione per la fornitura di energia ai crypto miners

Secondo quanto riportato, i minatori di criptovaluta in Texas devono ora richiedere il permesso per connettersi alla rete elettrica dello Stato, in previsione di un’ondata di richieste che si pensa possa far aumentare la domanda di elettricità. 

L’Electric Reliability Council of Texas Inc. (o Ercot) è già sceso in campo con un avviso che richiede ai servizi pubblici di presentare degli studi sull’impatto dei crypto miners e di altri grandi utenti che attingono alla rete senza aver chiesto il permesso. 

In pratica, i minatori di criptovalute stanno cercano di aggiungere diversi gigawatt di domanda di elettricità sia per quest’anno che per il prossimo, il che pone una sfida per un operatore di rete che in genere ottiene un heads up diversi anni in anticipo dalle industrie tradizionali, che lo aiutano a pianificare meglio il consumo aggiunto.

Proprio per questo, i membri del Ercot stanno votando per creare una task force dedicata a proteggere la rete, definendo ora un piano provvisorio. 

Le reazioni preoccupate dei minatori 

Con la nuova richiesta di approvazione di fornitura di energia elettrica allo Stato, i crypto miners nel Texas si trovano ora preoccupati per la situazione. 

Come il caso del miner Bitcoin Cormint che avrebbe ricevuto un avviso da Ercot, in cui si affermava che il suo progetto fosse fuori da Fort Stockton e che pertanto, la fornitura di energia dovesse essere ridotta di 25 megawatt. 

Oppure, l’azienda di Texas-New Mexico Power Co. che aveva già l’approvazione per 130 megawatt dalla sua utility, ma che ora deve sottoporsi alla revisione Ercot per aumentare la capacità, tornando a funzionare in pochi mesi. 

Lee Bratcher, presidente del Texas Blockchain Council ha detto:

“Stiamo entrando in un dialogo con Ercot ora per garantire che questo non causi ritardi per i minatori di Bitcoin.”

McAvity anche ha commentato come segue:

“Spero che abbiamo abbastanza tempo per ottenere chiarezza in modo da non far deragliare l’investimento. Se ci vogliono tre mesi, ucciderà il nostro progetto.”

Hub mondiale del mining di Bitcoin

Eppure, nonostante le attuali preoccupazioni sulla fornitura di energia elettrica in Texas, il Paese rimane quello che solo il mese scorso era stato definito come ottimo candidato per diventare l’hub mondiale del mining di Bitcoin. 

Bitcoin mining
Texas definito ottimo candidato per diventare l’hub mondiale delle mining farm

Eh sì, perché dopo il divieto imposto dalla Cina proprio all’attività di mining, moltissime aziende hanno trovato riparo sicuro anche in Texas, governato dal crypto-friendly Greg Abbott. 

Per accogliere un numero sempre maggiore di crypto miners, poi, le mining farm sono diventate le nuove fabbriche di alluminio di Alcoa, sostituendole del tutto. 

Già in quel momento però, il governatore Abbott avrebbe chiesto aiuto per stabilizzare la rete elettrica in modo che non si verificassero gravi problemi connessi all’attività. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.