Elon Musk compra il 10% di Twitter
Elon Musk compra il 10% di Twitter
News dal Mondo

Elon Musk compra il 10% di Twitter

By George Michael Belardinelli - 5 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Una missione personale, un regolamento di conti acceso oramai da tempo che vede spesso il CEO di Tesla criticare il social azzurro, questo dev’essere sembrato agli attenti follower di Musk su Twitter l’operazione fatta oggi. 

L’operazione Twitter

Nel pre-market infatti l’istrionico imprenditore proprietario di varie aziende, tra cui: SpaceX che collabora con la Nasa alla progettazione di missili ipersonici di nuova generazione per logistica ed attacco, ha infatti comprato un pacchetto di azioni del valore di 2,89 miliardi di dollari americani pari al 10% del social. 

Questa operazione che ha portato nel portafoglio del visionario Elon 73.486.938 azioni lo pone come azionista di maggioranza del social di messaggistica superando il gruppo Vanguard all’8,79% mentre poco sotto troviamo Blackrock con il 4,56% e Ssga Funds Management con il 4,54%.

Il CEO del marchio leader nell’automotive elettrica che detiene un patrimonio di 296 miliardi di dollari nei giorni scorsi aveva postato l’ultimo di una serie di tweet polemici nei confronti della proprietà del social criticando il comportamento di questo in termini di democrazia. 

Elon Musk aveva infatti twittato:

“Dato che Twitter è di fatto una piazza pubblica, non rispettare i principi della libertà di parola fondamentalmente mina la democrazia. Cosa bisognerebbe fare? È necessaria una nuova piattaforma?”

Scatenando le ipotesi di acquisto o di fondare un nuovo social da parte degli analisti più affini. 

Il primo triliardario della storia

È tema recente parlare di triliardi, no, non la cifra in sé o modi per raggiungere questa somma, la domanda è chi sarà il primo triliardario della storia e tra i più palpabili troviamo proprio Elon Musk insieme a Jeff Bezos, Arnaud, etc… 

Quella che un tempo era la corsa tra superpotenze a chi toccherà per primo il suolo lunare oggi assume connotati più “effimeri” ovvero chi arriverà per primo a una certa somma di patrimonio. 

La realtà non è proprio questa i tempi sono cambiati ma anche gli obiettivi, dalla Luna l’obbiettivo si è spostato su Marte ed entrambi sia Musk (con SpaceX) che Bezos (con Blue Origin) competono a questo traguardo ma nel frattempo con i loro investimenti e risultati concorrono anche al titolo di primo triliardario in modo indiretto. 

L’operazione di Twitter ipoteca altri 31 miliardi con un investimento di soli 3, nel senso che il valore totale del social ad oggi è quello ma non è detto che la quota del 10% possa essere incrementata e che il software nelle mani di un visionario non possa aumentare il proprio valore. 

A tal proposito basti pensare che il titolo a seguito dell’operazione del 2 aprile ha guadagnato nella seduta successiva il 26% (un quarto). 

La nuova vita di Twitter

Elon Musk Marte dogecoin
Elon Musk pensa già a quale dovrebbe essere il social per la futura colonia di Marte

Dalle poche informazioni trapelate nei suoi tweet e nelle dichiarazioni di intenti il social nella mente di Musk dovrebbe avere delle macro caratteristiche imprescindibili. 

Un social libero da censure e in cui ogni utente sia libero di esprimere il proprio pensiero nel segno dell’educazione ovviamente, un social moderno proiettato al metaverso e alla realtà aumentata, il social più utilizzato dalla prossima colonia su Marte e immaginiamo in cui eventuali transazioni avverranno in Dogecoin, questo è quanto immaginato da Mister Tesla.

Come si trasformerà Twitter nessuno può ancora saperlo ma il solo fatto che Elon Musk sia entrato al comando in termini di investimento anche nell’ultima seduta ha fatto salire il prezzo del titolo al record (per l’anno in corso) di 49,97 dollari americani guadagnando un ulteriore 27%.

Alcuni analisti già si sono spinti in previsioni più ardite prevedendo per l’anno in corso che il titolo tornerà a toccare il record assoluto del titolo di 77 dollari registrato il 26 febbraio 2021.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.