Il report di Gemini sul mercato crypto, cosa dice
Il report di Gemini sul mercato crypto, cosa dice
News dal Mondo

Il report di Gemini sul mercato crypto, cosa dice

By Vincenzo Cacioppoli - 5 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo l’ultimo rapporto di Gemini, quasi un britannico su cinque possiede crypto nel proprio portafoglio, con un aumento considerevole del 15% rispetto all’anno precedente. 

Il dato più interessante è quello che riguarda la percentuale di donne che investono in criptovalute, circa il 40%. Nella precedente ricerca la percentuale era del 20-22%.

Regno Unito: il report di Gemini sul mercato crypto 

Il report è stato fatto su un campione di circa 2000 persone e il 18% ha dichiarato di essere un investitore in criptovalute, di cui circa la metà avrebbe dichiarato di esserlo diventato nell’ultimo anno.

Il responsabile del mercato del Regno Unito di Gemini, Blair Halliday, ha dichiarato: 

“Il 2021 è stato trasformativo per la proprietà di criptovalute nel Regno Unito. La fiducia e la consapevolezza delle criptovalute sono aumentate notevolmente.”

Tra coloro che hanno investito, il 40,9% detiene in media meno di £1.000 di investimenti, mentre il 37,1% detiene tra £1.000 e £5.000 in risorse crittografiche. 

Le donne costituiscono più della metà il totale degli investitori (53,4%) che investono tra £1.000-£5.000. Solo il 22,1% di tutti gli investitori in criptovaluta dichiara di avere più di £ 10.000 in attività.

Per quanto riguarda le categorie d’età, il 27,5% si trova tra i 18-24 anni, il 33,1% tra i 25-34 e il 24,2% sarebbe compreso nella fascia 35-44. Il 20% invece rappresenta coloro che sono interessati agli investimenti in criptovalute nella fascia d’età 45-54 e un altro 16,7% ha più di 55 anni.

Regno Unito bitcoin report crypto
Circa un britannico su cinque dichiara di possedere crypto, secondo l’ultimo report di Gemini

Non solo Regno Unito: i dati dal resto del mondo

Gemini ha anche realizzato la medesima ricerca riferita al resto del mondo ed ha scoperto che quasi la metà degli investitori in criptovalute lo avrebbe fatto in quest’ultimo anno. Il sondaggio è stato fatto su 30.000 persone in tutto il mondo condotto tra novembre 2021 e febbraio 2022.

Il Brasile e l’Indonesia guidano il mondo nella particolare classifica sulla adozione delle criptovalute, ha rilevato Gemini, con il 41% delle persone intervistate che dichiarano di possedere criptovalute, rispetto al 20% negli Stati Uniti e al 18% nel Regno Unito.

Solo il 16% degli intervistati negli Stati Uniti e il 15% in Europa sono convinti che le criptovalute proteggano dall’inflazione, rispetto al 64% in Indonesia e India.

Solo il 17% circa degli europei ha dichiarato di possedere risorse digitali nel 2021 e solo il 7% di coloro che attualmente non ne possiedono ha dichiarato di voler acquistare risorse digitali in un prossimo futuro.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.