Grayscale vuole sbarcare in Europa con nuovi fondi crypto
Grayscale vuole sbarcare in Europa con nuovi fondi crypto
Criptovalute

Grayscale vuole sbarcare in Europa con nuovi fondi crypto

By Stefania Stimolo - 29 Apr 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Grayscale Investments LLC, nota società di servizi di investimento in valuta digitale, si dice pronta a sbarcare in Europa

Il CEO, Michael Sonnenshein, ha affermato che il mercato competitivo di ETP di criptovalute europeo potrebbe essere una nuova sfida. 

I crypto fondi di Grayscale presto nei mercati europei

crypto bitcoin euro
Grayscale vuole entrare in Europa con l’offerta di nuovi fondi crypto

Secondo quanto riportato, il gestore di asset digitali diventato popolare per il suo trust di Bitcoin da quasi 30 miliardi di dollari, Grayscale Investments LLC, si dice pronto ad entrare in Europa. 

“Una delle cose belle della crittografia è che avvicina il mondo. L’Europa ha iniziato a guardare abbastanza vicino a noi.”

Il CEO di Grayscale, Michael Sonnenshein, ha riferito che la società deve ancora decidere su quali borse e in quali Paesi offrirà i suoi crypto-fondi. Al momento, Grayscale sta indagando per eseguire una serie di test pilota in diversi mercati. 

Nello specifico, Sonnenshein ha detto:

“Anche se l’UE è unificata, non vediamo l’intero mercato europeo come un unico mercato. Invece saremo molto riflessivi, molto metodici su ciascuno dei centri finanziari e hub finanziari che alla fine lanceremo, perché riconosciamo la differenziazione dei comportamenti e degli atteggiamenti degli investitori, e dei regimi normativi.”

Grayscale e il mercato competitivo degli ETP di criptovalute europeo

L’approccio di osservazione, analisi e studio del mercato è alquanto imprescindibile, visto che in Europa, l’offerta degli ETP di criptovalute è molto competitiva. 

Esistono, infatti, più di 80 prodotti di criptovaluta quotati in Europa occidentale con un patrimonio combinato di 7,1 miliardi di dollari. Dei 60 lanciati prima del 2022, il prodotto mediano ha perso il 25% da un anno all’altro.   

Ma Grayscale vuole accettare la sfida europea, dato che negli USA ha ottenuto un gran successo. 

A fine novembre dell’anno scorso, la Morgan Stanley, colosso delle banche d’investimento negli Stati Uniti, ha acquistato altre azioni Grayscale Bitcoin Trust, arrivando a detenere in totale oltre $300 milioni in esposizione BTC.  

Anche la Cathie Wood di Ark Invest è una accumulatrice di azioni del Grayscale Bitcoin Trust (GBTC). La scorsa estate, i documenti ufficiali parlavano di un totale di oltre 9 milioni di azioni GBTC in possesso della Ark Next Generation Internet ETF (ARKW). 

Mission 2022, trasformare il GBTC in ETF

Questo sguardo oltreoceano di Grayscale, arriva dopo una prima parte di questo 2022 in cui la SEC statunitense continua a ritardare l’approvazione alla richiesta della società di trasformare il Grayscale Bitcoin Trust in ETF, così da essere quotato in borsa. 

Nell’ultimo aggiornamento sulla questione, Grayscale ha detto che farebbe anche causa alla SEC, nel caso rifiutasse l’approvazione del suo ETF su Bitcoin spot. 

L’opposizione dell’autorità Security Exchange Commission degli USA, arriva perchè l’ETF sarebbe basato proprio su BTC, ovvero collateralizzato in token. 

Un qualcosa che in Europa è già stato approvato da almeno 5 anni, e non solo su Bitcoin ma anche su Ethereum e altre criptovalute. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.