Ripple: le balene stanno accumulando XRP
Ripple: le balene stanno accumulando XRP
Altcoin

Ripple: le balene stanno accumulando XRP

By Marco Cavicchioli - 26 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Negli ultimi due mesi le cosiddette balene hanno continuato ad accumulare XRP, la crypto di Ripple. 

Gli address “whale” di Ripple continuano ad accumulare XRP

Lo svela Santiment con un grafico che mostra come solo negli ultimi 11 giorni il numero complessivo di XRP custoditi su indirizzi che ne possiedono da 1 a 10 milioni sia aumentato del 2,4%. 

In questi giorni la percentuale di tutte le crypto XRP detenuti da queste balene è la più alta degli ultimi due mesi, arrivando al 6,12%. 

Santiment evidenzia anche che questa fase di accumulo sembra iniziare nel momento in cui il prezzo di BTC è tornato attorno ai 30.000$, e quello di XRP attorno agli 0,4$. 

Fino a prima dell’implosione del progetto Terra, iniziata il 10 maggio, il prezzo di XRP era rimasto costantemente sopra gli 0,5$. Nei giorni seguenti, invece, è sceso abbondantemente sotto gli 0,4$, per poi risalire più o meno proprio attorno a questo livello. 

Da notare che a fine gennaio, quando ci fu il primo crollo dei mercati crypto del 2022, il prezzo era sceso solo fino a 0,6$, dopo aver toccato gli 1,4$ ad inizio settembre 2021. 

Quindi, il calo era già iniziato da diversi mesi e sembrava essersi arrestato dopo il rimbalzo di inizio febbraio che lo aveva riportato quasi a 0,9$. 

Fino a fine aprile era ancora riuscito a rimanere sopra gli 0,7$, ma da quel momento è iniziato a scendere in modo significativo. 

Non considerando il massimo storico di gennaio 2018, il prezzo di XRP attualmente è del 71% inferiore al recente massimo di settembre 2021, ma è anche del 33% inferiore rispetto al picco minimo di gennaio 2022. 

Si tratta quindi di un prezzo decisamente basso rispetto a quello medio degli ultimi mesi. Bisogna risalire a marzo dell’anno scorso per ritrovarlo attorno a quota 0,4$. 

ripple balene
Le balene sfruttano il calo dei prezzi per accumulare XRP

L’effetto della causa contro la SEC sul prezzo di XRP

Oltretutto, a novembre del 2020, prima che si diffondesse la notizia della causa della SEC, XRP aveva quasi toccato 0,7$, quindi il prezzo attuale è del 42% inferiore anche a quello che aveva prima che si sapesse della causa. 

Pertanto se l’esito di questa causa dovesse rivelarsi positivo per Ripple, è possibile immaginare che il prezzo di XRP potrebbe tornare ad esempio ai livelli pre-causa. 

Non stupisce più di tanto quindi che alcune balene stiano cercando di approfittare del recente calo nella speranza che l’attuale prezzo di acquisto si riveli essere particolarmente basso. 

Non è assolutamente detto, però, né che l’esito della causa sarà positivo per Ripple, né che il prezzo di XRP sia destinato a crescere nei prossimi giorni, settimane o mesi. 

In realtà, come già accaduto in passato, durante gli anni di bear market i prezzi di molte criptovalute vanno in sofferenza, anche se è sempre possibile che per brevi periodi possano crescere un po’ anche durante il bear market. 

È quindi possibile che alcune balene abbiano deciso di acquistare con la prospettiva di vendere sul breve periodo nel caso in cui il prezzo di XRP salisse a sufficienza per consentire loro di monetizzare l’investimento fatto in questi giorni. 

Data la tipica volatilità dei prezzi delle criptovalute potrebbero aver fatto una sorta di scommessa su un possibile rialzo anche contenuto del valore di XRP sul breve periodo. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.