Puglia: l’università di Bari promuove la cultura locale nel metaverso
Puglia: l’università di Bari promuove la cultura locale nel metaverso
Gaming

Puglia: l’università di Bari promuove la cultura locale nel metaverso

By Eliano Martellucci - 29 Mag 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’Università Aldo Moro di Bari ha avviato un’interessante iniziativa che mira a rilanciare e a valorizzare sotto altri aspetti il patrimonio culturale della Puglia, grazie all’utilizzo del metaverso.  

Le opere culturali della Puglia entrano nel metaverso

Per la prima volta al mondo le più iconiche realtà culturali del territorio pugliese verranno simultaneamente digitalizzate e portate nel mondo degli NFT. Tra le varie opere, verrà creata la prima “biblioteca digitale della cultura italiana” nel formato dei Non-Fungible Token. L’operazione è stata realizzata a Bari il 26 maggio nel complesso di Santa Teresa dei Maschi.

Questo rappresenta l’inizio di una svolta epocale. La cultura, così come la vita universitaria, aprirà le porte a nuove esperienze digitali più immersive. 

La tecnologia blockchain sta cambiando il modo di pensare e di reinventare processi già esistenti, dando vita ad un universo parallelo, un mondo sicuramente più inclusivo sotto molti punti di vista.

Rimanendo nell’ambito universitario, saranno molti gli aspetti che verranno rivoluzionati nel tempo. Lezioni, corsi, convegni, riunioni e attività di orientamento avranno una nuova linfa vitale, mantenendo, però, anche l’aspetto e l’utilità tradizionale. 

Da sempre l’innovazione tecnologica è stata il fulcro dell’evoluzione umana e come tale, bisogna essere in grado di sfruttare solo gli aspetti positivi, senza perdere il contatto con la realtà. 

È proprio grazie alla sua idea, che il fantastico e dirompente progetto ideato dall’Università di Bari, riesce nell’intento. 

L’iconica Nunzia di Bari vecchia e le sue famose orecchiette sbarcheranno nella Realtà Virtuale per innalzare la tradizione culinaria in modalità immersiva. Non rimane di certo esclusa la pizzica del Salento, che esperirà la sua prima avventura nel digitale con i primi NFT, per diventare sempre più internazionale.

Apulian Blockchange: l’evento che promuoverà l’iniziativa  

puglia apulian blockchange
L’evento Apulian Blockchange per promuovere l’iniziativa che unisce metaverso, NFT e cultura locale

Il tutto viene accompagnato dall’evento Apulian Blockchange, promosso dall’università stessa, nello specifico dal Dipartimento di Studi Umanistici. Primo fra tutti nel suo genere, impiega la blockchain per dar vita a NFT, metaverso, realtà virtuale e gamification. Insieme, tutte queste applicazioni hanno lo scopo di preservare la cultura e il vulnerabile territorio pugliese.

Ideato dal professor Giosuè Prezioso, in collaborazione con la classe magistrale in Management delle Attività Culturali dell’Università degli Studi di Bari, il progetto sarà sviluppato da figure di spicco provenienti da tutta Italia: Vrainers, eNFTree, Artemaestra, Cattive Produzioni e Lab 2.0 Hubcom.

Tutti questi nomi sono specializzati nella creazione di prodotti digitali. La digitalizzazione di tali beni servirà a rivisitare i principali elementi culturali della Puglia, in modo da cristallizzarli in opere digitali. 

Grazie a questa pratica sarà possibile preservare la cultura secolare e millenaria di questa regione, esposta ad agenti patogeni come il batterio xylella, la gentrificazione, una frugale economia stagionale e un veloce processo di metabolizzazione culturale. 

Per dedicare un momento ai milioni di ulivi rimasti vittima di questo lento degradamento, sarà possibile sfidare il batterio xylella in un videogioco stile pacman dall’alto valore ludico ed educativo.  

L’evento si concluderà con la battitura all’asta degli stessi Non-Fungible Token e con la consegna di un esemplare NFT al Rettore dell’Università Stefano Bronzini, in qualità di simbolico protettore della cultura fisica e digitale di questa bellissima regione.

Il professor Prezioso, con soddisfazione ed orgoglio, evidenzia che:

“Un’iniziativa dall’alto valore tecnologico, culturale e civile nel panorama accademico italiano, che rilancia Bari, il suo ateneo e la Puglia, come meta di avanguardia e cultura 4.0”.

Eliano Martellucci

Eliano è laureato in Economia e gestione aziendale e sta per concludere gli studi specialistici in Finanza presso l'Università di Trento (UNITN). Si appassiona al mondo crypto e blockchain durante l'estate del 2017 e da lì non lo ha più abbandonato. Ora lavora come editor & SEO specialist in Cryptonomist, scrive articoli ed investe, sia in asset Blue Chip, che in fase iniziale. Inoltre, sta sviluppando il suo ultimo progetto di tesi dal titolo: "Uno studio sulla Sentiment Analysis del mercato crypto attraverso algoritmi di Machine Learning in python".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.