Brasile: il Digital Real come garanzia per le stablecoin lanciate dalla banche
Brasile: il Digital Real come garanzia per le stablecoin lanciate dalla banche
Stable Coin

Brasile: il Digital Real come garanzia per le stablecoin lanciate dalla banche

By Stefania Stimolo - 8 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

In Brasile, la CBDC nazionale, il Digital Real, sarà utilizzato come garanzia e supporto per le stablecoin lanciate dalle altre banche del Paese. Ad affermarlo è il Presidente della Banca Centrale del Brasile, Roberto Campos Neto.

Brasile: il Digital Real come stablecoin all’ingrosso

brasile stablecoin
La CBDC brasiliana funzionerà anche come garanzia per l’emissione di stablecoin

Secondo quanto riportato, il Digital Real, la CBDC del Brasile, sarà utilizzato come garanzia e supporto per le altre stablecoin lanciate dalle banche del Paese. 

A dirlo è stato il Presidente della Banca Centrale del Brasile, Roberto Campos Neto, durante l’evento Valor’s Crypto Summit Rio 2022. Ecco le sue parole:

“Le banche potranno emettere stablecoin sui loro depositi e svilupperanno una tecnologia per questo, dovranno investire perché potranno ottenere guadagni. E una volta sviluppati, i protocolli per l’emissione di stablecoin sui depositi saranno fondamentalmente la stessa cosa per la monetizzazione di vari altri asset digitali. Avremo un formato unico nel nostro CBDC. Perché il nostro obiettivo è monetizzare gli asset. E il problema più grande è come fare il CBDC senza compromettere la capacità delle banche di fornire credito”.

Una sorta di moneta all’ingrosso quello che Campos Neto vede per il Digital Real, in modo che la CBDC nazionale non sia usata tra la popolazione per uso quotidiano, ma piuttosto come asset più accessibile alle aziende e di supporto alle altre stablecoin. 

Non solo, le banche saranno poi in grado di monetizzare i propri depositi, attraverso la tokenizzazione, ed emetteranno stablecoin che saranno sostenute da CBDC emessi dalla Banca centrale. 

Brasile: la tokenizzazione per creare ricchezza nell’economia

Campos Neto crede nella tokenizzazione come un modo per creare ricchezza nell’economia brasiliana, partendo dalla CBDC e incoraggiando anche le altre banche a sviluppare tecnologie per la tokenizzazione di altri asset digitali. 

Per spiegare tali vantaggi, il Presidente della Banca Centrale del Brasile ha descritto l’operazione del mutuo inverso. Ecco come: 

“Oggi, se avete una casa del valore di un milione di reais e volete fare un mutuo inverso per ottenere 100.000 reais, il costo operativo sarà del 3% e ci sarà molta burocrazia. Possiamo farlo per dieci centesimi e molto rapidamente”.

Infine, Campos Neto descrive la situazione generale nel mondo riguardo le CBDC affermando che non c’è coordinamento tra i Paesi e che ognuno persegue una sua mission. A tal proposito, ecco il suo pensiero:

“Quando i membri delle banche centrali hanno iniziato a dire che avrebbero fatto il CBDC per risolvere la questione dei trasferimenti tra paesi, ho pensato: succederà davvero? Quando incontro altre BC, vedo che una sta cercando di sviluppare un sistema decentralizzato, un’altra sta parlando di automatizzare un sistema di pagamento a più livelli… Se lo sviluppo avviene in questo modo non coordinato, non sarà mai migliore di una piattaforma crittografica centralizzata e realizzata con un’unica tecnologia”.

Gli NFT per salvare l’Amazzonia

A marzo, la società brasiliana Nemus ha iniziato a vendere NFT come nuovo modo per finanziare la conservazione della foresta amazzonica, di cui possiede 410 chilometri quadrati. 

Nemus aveva già venduto il 10% di un’offerta iniziale di token per 8.000 ettari il primo giorno. 

Non solo, i proventi delle vendite sono stati destinati alla preservazione degli alberi, a rigenerare le aree tagliate e promuovere lo sviluppo sostenibile. 

Di contro, gli acquirenti degli NFT possono sponsorizzare la conservazione di specifiche e uniche aree e tratti della foresta, senza possederla, e ottengono un’opera d’arte di una pianta o animale dell’Amazzonia, elaborata da Concept Art House. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.