Cardano SPO: Rabbitholepools [RABIT]
Cardano SPO: Rabbitholepools [RABIT]
Interviste

Cardano SPO: Rabbitholepools [RABIT]

By Patryk Karter - 19 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’ospite di questa settimana nella rubrica Cardano SPO è uno stake pool gestito da Stef, un italiano che sta lavorando a una soluzione di tracciabilità: Rabbitholepools [RABIT].

L’ospite della scorsa settimana era uno stake pool che si occupa di iniziative di educazione ambientale e contribuisce al miglioramento dell’ecosistema terrestre.

Questa iniziativa è un punto di riferimento per tutto ciò che riguarda Cardano e ogni settimana o due inviteremo uno Stake Pool Operator (SPO) a rispondere ad alcune domande e a darci un aggiornamento direttamente dall’interno della Cardano community.

Considerando che molti dei nostri lettori sono nuovi nello spazio crypto, avremo un mix di domande semplici e tecniche.

Cardano SPO, intervista con Rabbitholepools [RABIT]

rabbitholepools
Cardano SPO [RABIT] sta lavorando a una soluzione di tracciabilità

Ciao, grazie per il tuo tempo. Per favore, presentati, dove risiedi e qual è il tuo background?

Ciao, sono Stef, proprietario e gestore di RABIT. Sono italiano di origine e attualmente vivo nel nord Italia dopo quasi 17 anni in Australia. 

Ho conseguito un dottorato di ricerca in biologia marina e ho lavorato per molti anni in un’università, più recentemente come analista di ricerca informatica e data scientist. Mi piacciono l’aria aperta, la bicicletta e Cardano!

Qual è il percorso che ti ha portato a Cardano e a diventare uno Stake Pool Operator (SPO)?

Sono venuto alla conoscenza di Cardano un paio di anni fa, come investitore. L’etica e la tecnologia superiore di Cardano e l’approccio di IOG alla programmazione sottoposta a revisione paritaria mi hanno convinto a partecipare più attivamente all’ecosistema. 

Così, dopo aver fatto ulteriori ricerche sul progetto, diventai SPO di RABIT nel novembre 2020. Il viaggio come SPO è in continua evoluzione e ho avuto la fortuna di incontrare molte persone che condividono la mia stessa mentalità in gruppi come Freeloaderz, xSPO, CSPA e The Cardano Army.

Fai parte dell’ISPO di ZiberBugs. Per le persone che non conoscono Cardano, puoi spiegare cos’è una Initial Stake Pool Offering? E nel tuo caso, come si collega al progetto NFT di ZiberBugs?

Cardano è una blockchain Proof-of-Stake (PoS) e la sua criptovaluta è ADA. I detentori di ADA hanno una quota (stake) nell’ecosistema Cardano e delegano la loro quota agli Stake Pool. In questo modo, i deleganti mantengono il pieno controllo sui loro fondi e non hanno alcun periodo di lock-in. Nella PoS di Cardano, i deleganti ricevono incentivi in ADA, in quanto la loro partecipazione assicura la rete.

Grazie al sistema PoS di Cardano, è stato possibile introdurre un nuovo modello di raccolta fondi e di distribuzione di token per i progetti: l’Initial Stake Pool Offering (ISPO). In una ISPO, un progetto può scegliere un certo numero di pool partecipanti, per distribuire i propri token come ricompensa ai deleganti (oltre alle ricompense ADA che già ricevono). Un esempio di ISPO è la collaborazione tra Ziberbugs e xSPO.

In questa ISPO, Ziberbugs ha adottato un approccio innovativo, scegliendo di collaborare con la xSPO Alliance, un gruppo di stake pool extra-piccoli, gestiti da persone che hanno deciso di gestire un solo stake pool nell’interesse della decentralizzazione. RABIT è uno dei 63 pool xSPO scelti per distribuire i token Ziber ai propri deleganti. Ciò significa che le persone che delegano i propri ADA a RABIT (o a uno qualsiasi degli altri 62 pool) potranno ottenere Ziber e le loro ricompense ADA. La richiesta può essere effettuata tramite l’Adaseal Vending Machine e i token Ziber saranno la valuta di gioco di Ziberbugs.

Stai anche sviluppando “Trace – Product Tracing on Cardano”. Dicci di più, quali problemi risolve e come procede lo sviluppo?

TRACE è una piattaforma Web3 per il tracciamento dei prodotti costruita su Cardano. Questo progetto è stato sviluppato in collaborazione con ARMN ed è stato finanziato nel maggio 2022 durante il Fund 8 di Project Catalyst (la tesoreria dedicata all’innovazione di Cardano). Un grande ringraziamento alla Cardano Community!

La tracciabilità dei prodotti può aiutare sia i produttori che i consumatori, proteggendo dalla contraffazione, rendendo i risarcimenti più economici e più facili, oltre a creare fiducia tra i produttori e i loro clienti. Le ricerche dimostrano che i clienti trovano valore nella tracciabilità dei prodotti, ma i sistemi comunemente utilizzati sono complicati e costosi da adottare.

Le blockchain sono molto adatte a questo tipo di applicazione ed è per questo che TRACE è stato costruito sulla blockchain Cardano. I nostri clienti avranno accesso a un’interfaccia Web3, che consente la creazione di dati storici sui loro prodotti. Gli NFT mintati dalla piattaforma saranno utilizzati dai produttori per confermare la loro identità e inserire dati sui loro prodotti, fungendo da marchio di qualità. TRACE sarà accessibile e intuitiva e porterà la tracciabilità su blockchain a portata di mano di tutti. L’interfaccia ha recentemente visto la sua prima transazione inviata con successo alla testnet e gli obiettivi di sviluppo nei tempi previsti sono stati raggiunti! Restate aggiornati per ulteriori informazioni!

Fantastico. Qualche considerazione finale? Dove è possibile rimanere in contatto?

Desidero ringraziarvi per la possibilità di raggiungere il vostro pubblico. Il modo migliore per restare in contatto con noi è tramite i nostri account Twitter: RABIT, ARMN, TRACE.

Disclaimer: Le opinioni e i punti di vista degli SPO sono propri e non riflettono necessariamente quelli della Cardano Foundation o IOG.

Patryk Karter

Appassionato di nuove tecnologie, nutrizione e filosofia, Patryk passa le giornate ad esplorare l'infinito universo del web. Si sposta a Londra dopo aver vissuto la maggior parte della sua vita a Roma. Tenta la vita da studente di Informatica presso il King's College of London ma capisce presto che non è la strada per lui, invece decide di investire il suo tempo e denaro nel mondo della Blockchain e nel frattempo completare corsi universitari disponibili sul web. Ora si occupa di trading e svolge dei lavori come freelancer.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.