banner
Bitcoin se la sta passando meglio delle altcoin
Bitcoin se la sta passando meglio delle altcoin
Criptovalute

Bitcoin se la sta passando meglio delle altcoin

By Marco Cavicchioli - 27 Giu 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Oggi Santiment ha pubblicato un grafico che mostrerebbe come in questo momento Bitcoin risulti più interessante delle altcoin. 

Perché Bitcoin performa meglio delle altcoin?

Il punto chiave è l’atteggiamento dei trader. 

Infatti, in questi giorni sembra che i trader stiano aprendo soprattutto posizioni short sulle altcoin, al posto che comprare il dip. Questo fenomeno, però, non si osserva su Bitcoin, ma solo sulle altcoin. 

Le posizioni short sono quelle di chi scommette sui ribassi, e da ieri a quanto pare molti trader sono pronti a scommettere su ulteriori cali dei prezzi. 

Fino all’altro ieri, infatti, questo fenomeno non si osservava, mentre ha iniziato a manifestarsi solo ieri, e solo sulle altcoin. 

Da notare che ieri la capitalizzazione di mercato complessiva delle criptovalute è salita, così come anche il prezzo di ETH in risalita ormai da quattro giorni. 

Nonostante questi piccoli movimenti al rialzo, i trader, invece, sembrano scommettere su ulteriori ribassi. 

Il prezzo del Bitcoin, invece, è da un paio di giorni che non fa movimenti significativi, quindi potrebbe esserci in atto uno scollamento tra i trend delle altcoin e quello di BTC. 

Se si confrontano i trend degli ultimi mesi del prezzo di BTC ed ETH si nota che sono andati praticamente di pari passo. Anzi, ormai è da più di un anno che procedono quasi appaiati. 

Santiment, invece, suggerisce che a partire da ieri potrebbe essere iniziato uno scollamento, ancora non visibile sui prezzi, ma apprezzabile per quanto riguarda l’atteggiamento dei trader. 

Va ricordato che in passato Bitcoin ha sempre resistito meglio durante i bear market rispetto alle altcoin, anche se, ad esempio, ETH ha sempre performato meglio durante le bullrun. 

criptovalute
Il Bitcoin resiste meglio alle pressioni del mercato ribassista

L’approccio al Bitcoin e ad altre crypto durante i bear market passati

Inoltre, la dominance di Bitcoin è ancora decisamente bassa, inferiore al 41%. Tale livello è perfettamente in linea con quello di giugno 2018, ovvero l’anno in cui è iniziato il precedente grande bear market. A luglio salì sopra il 45%, ad agosto sopra il 50%, ed a settembre al 55%. 

Questo incremento non si dovette ad un particolare aumento di valore di BTC, ma principalmente ad un’ulteriore perdita delle altcoin. A questo punto potrebbe essere immaginabile un fenomeno simile anche quest’anno, con lo scollamento appena iniziato ed un futuro a breve termine più pessimistico per le altcoin rispetto a Bitcoin. 

Come fa notare Santiment, Bitcoin viene percepito dai trader come un asset più sicuro delle altcoin, anche dopo i crolli degli ultimi mesi. Questo potrebbe non tanto favorire BTC, ma soprattutto sfavorire le altcoin, molte delle quali già in grandissima sofferenza. 

Ad esempio nel corso del 2018 il prezzo di ETH scese dai massimi di 1.300$ ai minimi di 80$, con un crollo verticale del 94% in meno di un anno. Nel medesimo periodo BTC passò dai massimi di 20.000$ ai minimi di 3.200$, con una perdita dell’85% circa. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.