In calo anche a giugno il mercato exchange
In calo anche a giugno il mercato exchange
Exchange

In calo anche a giugno il mercato exchange

By Vincenzo Cacioppoli - 14 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Bitcoin ed Ethereum hanno chiuso il mese di giugno a 19.908$ e 1.070$, in calo del 37,4% e del 44,9%. 

Mercato exchange in continuo calo

Si tratta del calo mensile più consistente rispettivamente da febbraio 2014 e marzo 2018. I volumi spot e derivati ​​negli exchange crypto sono diminuiti dai massimi raggiunti a maggio, scendendo del 15,2% a 4,16 trilioni di dollari, il dato più basso registrato da gennaio 2021. Questi sono alcuni dati che si evincono dall’ultimo rapporto effettuato dalla società CryptoCompare.

Gli esperti della società crypto sottolineano anche come il calo del mercato si sia evidenziato dalla notevole compressione dei volumi nei principali exchange internazionali. I volumi di scambio di criptovalute sono scesi del 27,5% a 1,41 trilioni di dollari, la cifra più bassa registrata da dicembre 2020. Nel frattempo, il volume degli scambi di derivati, che rappresenta circa il 66 % del mercato, è diminuito del 7 % a $ 2,75 trilioni. Questo è stato il volume di derivati ​​più basso registrato da luglio 2021.

Di fronte a numeri quasi del tutto negativi c’è da segnalare la crescita a giugno del  trading spot di BTC in stablecoin. Il trading di BTC in USDT è aumentato del 24,3%. USDC ha riguadagnato la sua posizione di seconda stablecoin più grande, aumentando del 41,8% a 306k BTC scambiati. 

Mentre sono in forte calo i volumi mensili dei futures di CME su BTC ed ETH , anche a causa dell’avversione al rischio degli investitori. I contratti futures BTC in CME hanno registrato il volume più basso scambiato da Luglio 2021 con un volume di 29,3 miliardi di dollari. Nel frattempo, i volumi dei contratti future su ETH sono diminuiti del 21,1% a 11,3 miliardi di dollari. 

I volumi degli exchange

Per quanto invece i singoli exchange e il loro peso nel mercato globale, il report indica un aumento significativo del volume degli scambi spot per l’exchange FTX.  Mentre il cinese Binance rimane l’exchange dominante con una quota di mercato del 49,7%. Tuttavia, FTX è diventato il leader nel volume degli scambi negli ultimi due mesi (maggio e giugno), superando anche Coinbase con circa 71 miliardi di volumi tradati, contro i 53 circa dell’exchange fondato da Brian Armstrong. AAx e OKX occupano rispettivamente il quarto e quinto posto nella classifica degli exchange più grandi.

Il grande successo di FTX, secondo gli analisti di CryptoCompare, dipende anche probabilmente dalle commissioni maker/taker molto basse rispetto ai suoi concorrenti (FTX 0,02% | 0,07%, Coinbase 0,10% | 0,20%, Binance 0,10% | 0,10%).

“Inoltre, il suo CEO e fondatore, Sam Bankman-Fried, è diventato una figura estremamente popolare e influente tra la comunità crypto”

 si legge nel rapporto.

In riferimento invece al mercato dei derivati, Binance è stato l’exchange che ha registrato i più alti volumi di scambio di derivati a giugno, scambiando $ 1,56 trilioni (in calo del 6,35% da maggio) seguito da OKX ($ 458 miliardi, in calo dell’11,2%), Bybit ($ 357 miliardi, in aumento dell’1,17%) e FTX ($ 281 miliardi, in calo dell’11,5%).

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.