banner
South Park: La parodia dello spot di Crypto.com
South Park: La parodia dello spot di Crypto.com
News dal Mondo

South Park: La parodia dello spot di Crypto.com

By Vincenzo Cacioppoli - 15 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Non si può dire che sia proprio fortunata la serie di spot che Matt Damon sta realizzando per promuovere attività dell’exchange Crypto.com. Una serie di spot, andati in onda anche durante l’ultimo Super Bowl, che stanno attirando critiche sui social già dalla prima uscita avvenuta ad ottobre scorso.

Ma quello andato in onda nei giorni scorsi sembra aver davvero esagerato a stare ai commenti durissimi comparsi sui social.  

“La fortuna aiuta i coraggiosi e una persona coraggiosa sa che la pasta cotta nell’acqua della pipì ha un buon sapore,” 

Dice Matt Damon durante lo spot, mentre si porta alle labbra una forchettata di spaghetti all’infuso di pipì e conati di vomito, prima di sussurrare appunto lo slogan comune a tutti la serie di spot “la fortuna aiuta i coraggiosi” e prendere un boccone.

La campagna promozionale dell’exchange Crypto.com sta puntando moltissimo sullo sport, avendo chiuso accordi di partnership con la Formula uno, la serie A di calcio e la Fifa per i prossimi mondiali di calcio in Qatar. 

La scelta di Matt Damon deriva dal fatto che la società sta puntando molto sul pubblico più giovane e l’attore è uno dei più amati tra i giovani.

Di recente, Crypto.com ha anche chiuso un accordo da 700 milioni di dollari per sponsorizzare la Los Angeles Arena Staples che prenderà il nome dell’azienda per i prossimi 20 anni. 

Ma la scelta di affidare lo spot all’attore e ad altre star di Hollywood rischia di diventare un boomerang per l’azienda. 

Il nuovo episodio di South Park “The Streaming Wars Part 2”, la celebre e seguitissima serie di cartoni animati americana, ha visto bene di sfruttare la cosa, mettendo alla berlina una serie di celebrità, che hanno recentemente promosso o parlato bene  delle criptovalute, tra cui appunto  Matt Damon, Gwyneth Paltrow e Reese Witherspoon.

Lo spot di Damon che viene preso di mira dagli autori della serie animata americana riguarda l’ultimo in ordine di tempo che fa riferimento all’urina da bere per ovviare ai problemi di siccità  

“Viviamo in una grave siccità”

dice Damon.  

“Semplicemente non c’è più scelta. Dobbiamo trovare fonti alternative per l’acqua.  Ciao, sono Matt Damon.  Mi hai sentito parlare delle meraviglie della criptovaluta e ora c’è un’azienda che può darci quella nuova fonte: Pipì Water!”

Ma nell’episodio si fa riferimento anche ad altre celebrità, che sponsorizzano l’exchange di derivati FTX, la star del tennis Naomi Osaka, per esempio, deve mangiare insalata verde imbevuta di pipì, mentre Larry David di Curb Your Enthusiasm si gode la sua “bevanda preferita” direttamente da una vicina fonte fuori campo.

Ma gli autori di South Park hanno previsto anche una parodia per coloro che, come Gwyneth Paltrow e Reese Witherspoon, hanno affermato in passato di avere investito in Nft.

Certo è che come si sente dire, uno dei principali obiettivi del marketing e degli spot, è quello di suscitare interesse, sia nel bene che nel male. E a guardare l’interesse e i commenti suscitati, gli spot di Matt Damon sono da considerarsi sicuramente un grande successo.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.