Huobi ottiene la licenza provvisoria per operare a Dubai
Huobi ottiene la licenza provvisoria per operare a Dubai
Criptovalute

Huobi ottiene la licenza provvisoria per operare a Dubai

By Stefania Stimolo - 25 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Huobi Group ha ottenuto una licenza provvisoria dalla Dubai Virtual Assets Regulatory Authority (VARA) ed è in processo di ottenere anche quella definitiva. 

Huobi e la licenza provvisoria dal VARA di Dubai

Il crypto-exchange Huobi ha annunciato di aver ottenuto direttamente dalla Dubai Virtual Assets Regulatory Authority (VARA), la licenza provvisoria MVP per operare negli Emirati Arabi Uniti (UAE). 

“Abbiamo appena ottenuto l’autorizzazione provvisoria a operare a Dubai! Non vediamo l’ora di aprire una sede regionale e di offrire i nostri servizi lì.”

La licenza consentirà a Huobi Investment FZE, l’entità di Huobi con sede negli Emirati Arabi Uniti, di offrire una suite completa di prodotti e servizi di scambio di asset virtuali, entro i parametri stabiliti dal modello specializzato “test-adapt-scale” di VARA.

Non solo, con l’ottenimento di questa approvazione provvisoria, Huobi si impegna a stabilire una sede regionale a Dubai e ad ampliare la propria forza lavoro.

Huobi e l’evoluzione di Dubai in un hub globale per l’industria crypto

dubai crypto hub
Dubai vuole diventare un punto di riferimento per il mondo crypto

Il crypto-exchange ha anche affermato di essere in processo per ottenere una licenza definitiva, sempre in conformità con i requisiti VARA. 

A tal proposito, Lily Zhang, CFO del Gruppo Huobi, ha dichiarato:

“Il governo di Dubai è impegnato a trasformare gli Emirati Arabi Uniti in un hub globale per la futura economia digitale e ad essere all’avanguardia nell’innovazione finanziaria. Huobi è ottimista sul potenziale della città e sulle opportunità future che offre. Non vediamo l’ora di collaborare con VARA e altre autorità locali per investire ulteriormente a Dubai e favorire la crescita del settore degli asset virtuali”.

In pratica, Huobi vede in Dubai un futuro hub globale per l’industria delle crypto, in particolare per gli investitori professionali. 

L’azienda offrirà servizi di trading a pronti e Over-The-Counter (OTC), per poi espandere la propria portata agli investitori anche retail della regione. 

Al momento, Huobi Group conta diverse licenze per vari servizi legati alle criptovalute in Paesi e regioni come Corea del Sud, Giappone, Gibilterra e altri.

Il progetto da 4 miliardi di dollari per il metaverso

Di recente, il governo di Dubai ha rilasciato la sua nuova strategia per lo sviluppo del metaverso nel proprio Paese, che coinvolge 40.000 nuovi posti di lavoro e 4 miliardi di dollari di investimenti per i prossimi 5 anni. 

E così, tramite il tweet dello sceicco Hamdan bin Mohammed, è stato svelato il “Dubai Metaverse Strategy” che punta a posizionare la città di Dubai tra le prime 10 che daranno forma al futuro della tecnologia emergente.

Non solo crypto, dunque! Dubai al momento ospita già 1000 aziende del settore metaverso e blockchain che contribuiscono, con più di 500 milioni di dollari, all’economia nazionale.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.