L’interesse per le crypto
L’interesse per le crypto
Criptovalute

L’interesse per le crypto

By George Michael Belardinelli - 7 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Dopo l’inizio del crollo del valore di molte crypto, che si è acutizzato dal mese di aprile di quest’anno, l’asset è divenuto più appetibile per molti. 

La ricerca di CoinGecko sull’interesse delle crypto

interesse criptovalute mondo
Nonostante la forte fase di bear market passata dal settore, l’interesse per le crypto in tutto il mondo non sembra essere passato

CoinGecko, l’importante tracker dell’andamento delle criptovalute tramite i dati di Google trends e dei coefficienti, ha redatto una classifica dei Paesi per interesse rispetto alle valute digitali. 

La ricerca ha riguardato il numero di ricerche in proporzione alla popolazione attiva da aprile 2022 ad oggi per parole chiave come “criptovaluta”, “investi in criptovalute” e “acquista criptovalute” in ciascun paese del mondo e sono usciti dati molto interessanti.

Sul podio troviamo L’UAE (United Arab Emirates) che si è classificato secondo con un coefficiente di 270 e che nel caso specifico ha brillato per una particolare attenzione verso la frase “investire in criptovalute” delineando un attenzione verso le basi dell’argomento.

Al terzo posto di questa speciale classifica c’è Singapore con un punteggio di 261 che evidenzia un interesse smodato per Ethereum.

Al quinto posto troviamo, invece, il Regno Unito che con un punteggio di ricerca totale di 198, mostra quanto gli investitori britannici siano all’avanguardia tanto da avere in tendenza come principali crypto Bitcoin, Ethereum e Polygon. 

Al fondo della classifica, tra i dodici Paesi più interessati all’asset dallo scorso aprile, ci sono gli Stati Uniti che sono il vero outsider della ricerca. 

Pur mostrando un interesse persistente, il Paese scottato dai recenti scandali di Terra/Luna e Three Arrow Capital mostra percentuali minori rispetto ai Paesi sopra citati. Tuttavia, è il sesto Paese al mondo per interesse verso il token Solana secondo molti accreditato come “la valuta digitale più sottovalutata”. 

In totale gli States raggiungono un punteggio di 157 è nel paniere di crypto alle quali gli americani sono più interessati ritroviamo le stesse dei sassoni ovvero Ethereum, Polygon e Bitcoin. 

Molti si chiederanno chi sarà a dominare questa strana classifica e la risposta non è delle più scontate. 

Nigeria, il Paese più interessato alle criptovalute

La Nigeria sbaraglia tutti con un coefficiente di 371 punti piazzandosi al primo posto. 

Il Paese africano si piazza primo per la ricerca di tutte e tre le parole chiave citate da CoinGecko e la sua popolazione risulta avere il numero (in termini assoluti) maggiore di utenti che hanno cercato le parole chiave di cui sopra. 

Anche nel Paese centro-africano, il token Solana riscontra molto successo. 

Nonostante i recenti attacchi hacker al proprio algoritmo che ne minano la sicurezza, gli investitori sembrano credere sempre più nel token, che risulta essere il più sottostimato. 

La voglia di crypto sembra crescere nonostante un bear market che deprime lo zoccolo duro dei crypto lover ed è un segnale importante che lascia intendere quanto la base degli appassionati si stia allargando, cosa questa, che fa ben sperare per il futuro e che aumenterà i flussi di cassa e gli scambi quando il mercato tornerà bullish. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.