Nigeria cerca di aumentare l’adozione della CBDC eNaira
Nigeria cerca di aumentare l’adozione della CBDC eNaira
News dal Mondo

Nigeria cerca di aumentare l’adozione della CBDC eNaira

By Stefania Stimolo - 19 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La Nigeria cerca di aumentare l’adozione della CBDC eNaira. Al momento, risultano solo 840.000 utenti attivi e lo Stato africano si è posto l’obiettivo di aumentare di 10x tale numero entro i prossimi 12 mesi. 

Nigeria nella seconda fase di promozione della CBDC eNaira

Secondo quanto riportato, pare che la Nigeria sta cercando di aumentare l’adozione di eNaira, la valuta digitale della Banca Centrale (o CBDC). Al momento, infatti, pare che solo 840.000 utenti hanno scaricato l’app per utilizzarla. 

L’obiettivo del governo è arrivare ad aumentare tale numero di 10x, attirando soprattutto quei cittadini che non possiedono un conto in banca. 

“La Nigeria sta cercando di incrementare di quasi 10 volte l’adozione della sua moneta digitale attirando le persone che non hanno un conto in banca”

Si tratta dunque della “seconda fase”: dopo il lancio di eNaira dello scorso ottobre, ora l’obiettivo è arrivare ad un’adozione di 8 milioni di utenti. 

Nigeria: far utilizzare eNaira ai cittadini senza conto bancario

La CBDC nigeriana è disponibile da lunedì anche per le persone che non hanno un conto bancario e che potranno quindi scaricare e aprire un portafoglio eNaira attivo, utilizzando i dati non strutturati del servizio supplementare, o USSD, e componendo il numero *997 dai loro telefoni cellulari. 

A dichiararlo è il governatore della banca centrale Godwin Emefiele che, inoltre, ha aggiunto:

“Proprio come la naira, l’e-naira dovrebbe essere disponibile per tutti i nigeriani e fornirà maggiori possibilità di portare i non bancari nell’economia digitale. [..] Non abbiamo altra scelta se non quella di convivere con il fatto che ora siamo in un’economia digitale. L’uso del contante si ridurrà a zero e l’uso della moneta digitale aumenterà fino a diventare parte della nostra vita”.

I dati della Banca Mondiale rivelano che solo 200 milioni di persone in Nigeria hanno un conto bancario, e cioè il 45% degli adulti del Paese. 

Non solo, l’eNaira ha attirato poco più di 200.000 transazioni per un valore di 4 miliardi di naira (9,4 milioni di dollari), solo una frazione dei 54.000 miliardi di naira transitati attraverso il Nigeria Instant Payment System tra gennaio e febbraio 2022. 

Lo Stato africano è uno dei primi al mondo ad adottare una CBDC

Col lancio di eNaira, la Nigeria si proclama come uno dei primi stati al mondo ad adottare una valuta di Stato, o CBDC. Una mossa del governo per sfruttare la popolarità delle crypto, offrendo la sua centralizzata.  

eNaira ha un sito ufficiale e un wallet e si presta ad essere sia un mezzo di pagamento che una riserva di valore. La Nigeria è tra i paesi con il più alto numero di Bitcoin scambiati. BTC è utilizzato come mezzo di pagamento ma soprattutto per le rimesse, con un’adozione in costante crescita. Questo testimonia come BTC sia stato interpretato come una risorsa contro la progressiva svalutazione della Naira.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.