ONU: “monitorare l’uso della crittografia può rendere Internet più sicuro”
ONU: “monitorare l’uso della crittografia può rendere Internet più sicuro”
Sicurezza

ONU: “monitorare l’uso della crittografia può rendere Internet più sicuro”

By Stefania Stimolo - 19 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La dirigente ONU Ghada Waly ha parlato delle crypto al World Economic Forum, affermando che “monitorare l’uso della crittografia può rendere Internet più sicuro”.

ONU: Ghada Waly vede il monitoraggio della crittografia utile per salvaguardare Internet

Durante il World Economic Forum di ieri, è intervenuta Ghada Waly, direttore esecutivo dell’Ufficio delle Nazioni Unite per le droghe e il crimine, affermando che “il monitoraggio della crittografia può rendere Internet più sicuro”. 

“Just In: Un dirigente delle Nazioni Unite afferma che il monitoraggio dell’uso della crittografia può salvaguardare il futuro di Internet.”

Waly ha centrato il suo discorso sull’importanza delle modalità di utilizzo illegale degli asset digitali, così da comprendere come vengono sfruttati. 

Nello specifico, Waly ha detto:

“C’è un elemento di sviluppo delle capacità e di regolamentazione nazionale, ma c’è anche un’indagine che raccoglie le prove. C’è tutta la storia delle criptovalute e di come alcuni utenti su internet le utilizzino in forma illegale. Si tratta di piccoli interventi per i quali è necessario investire molto nelle infrastrutture e nello sviluppo di capacità nel settore della sicurezza informatica”

In pratica, l’attenzione dovrebbe essere rivolta innanzitutto al controllo dell’uso delle criptovalute a livello nazionale. 

La crittografia per uso illegale: il caso di Tornado Cash

Waly ha fatto riferimento alla crittografia e criptovalute per utilizzo di attività illegali come riciclaggio di denaro e il furto. 

A tal proposito, di recente è scoppiato il caso di Tornado Cash, il crypto-mixer che a inizio agosto è stato inserito nella black list del Dipartimento del Tesoro degli USA per il presunto riciclaggio di oltre $7 miliardi in crypto. 

Nello specifico, l’Office of Foreign Assets Control (OFAC) avrebbe sanzionato Tornado Cash per esser stato utilizzato per rubare 455 milioni di dollari dal gruppo hacker Lazarus Group, sponsorizzato dallo Stato della Repubblica Popolare Democratica di Corea (DPRK). Inoltre, la piattaforma è stata utilizzata per riciclare altri $96 milioni di fondi di cyber attori malintenzionati. 

Subito dopo, l’agenzia olandese ha arrestato lo sviluppatore di Tornado Cash, Alexey Pertsev e lo ha punito per aver creato uno strumento per commettere atti criminali.

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.