MakerDAO sottoscrive un prestito DAI da 100 milioni di dollari con la Huntingdon Valley Bank
MakerDAO sottoscrive un prestito DAI da 100 milioni di dollari con la Huntingdon Valley Bank
DeFi

MakerDAO sottoscrive un prestito DAI da 100 milioni di dollari con la Huntingdon Valley Bank

By Vincenzo Cacioppoli - 25 Ago 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

MakerDAO ha ufficialmente collegato la sua stablecoin nativa, DAI, alla finanza tradizionale, attraverso una partnership con Huntingdon Valley Bank (HVB), una community bank di Philadelphia.

La partnership tra MakerDAO e HVB

A marzo scorso, la Huntingdon Valley Bank di Philadelphia aveva annunciato la creazione di un prodotto collaterale con MakeDAO, uno dei progetti DeFi più grande nel mondo delle criptovalute, fondata nel 2015 da Rune Christensen e controllata dalla holding di token denominata Maker.

L’obiettivo di questo protocollo è consentire il funzionamento di una piattaforma per la generazione e il controllo di una stablecoin, denominata DAI. La sua intenzione è quella di facilitare l’accesso alla finanza decentralizzata.

Questa partnership, con un’offerta formale da parte di MakerDAO a HVB per 100 milioni di DAI, segna la prima partecipazione a un prestito commerciale tra un istituto finanziario regolamentato statunitense e una valuta digitale decentralizzata.

HVB, istituto bancario della Pennsylvania fondato nel 1871, ha chiesto a Maker di supportare la crescita delle attività e degli investimenti nella DeFi. In cambio MakerDAO sarà in grado di diversificare i rischi di controparte e generare rendimenti dalle sue partecipazioni DAI tramite i gestori obbligazionari di HVB. Si tratta della prima partnership tra un istituto finanziario tradizionale ed un istituto di finanza decentralizzata.

La partnership ha ottenuto l’87% di approvazione, ottenuto con un voto di governance effettuato dalla DAO della piattaforma DeFi.

L’unione tra DeFi e finanza tradizionale

TJ Ragsdale, che gestisce le risorse del mondo reale presso MakerDAO, ha affermato:

“Dato che la domanda di leva crittografica sta diminuendo, i tassi nel mondo reale stanno aumentando, quindi c’è un’opportunità in cui Maker può coniare DAI a un basso costo del capitale e prestarlo contro risorse del mondo reale davvero buone e robuste a un tasso più elevato”.

Questo nuovo accordo giunge dopo, non solo il fallimento dell’ecosistema Terra, ma anche dopo i problemi avuto dal mixer di criptovalute Tornado cash, che hanno portato all’arresto nelle scorse settimane del suo sviluppatore, che ha creato grandi proteste in tutta la community crypto,

In questo modo la finanza decentralizzata prova a trovare nuovi sbocchi nel mondo della finanza tradizionale, rinunciando, però, in parte al concetto delle decentralizzazione della finanza.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.