Analisi tecnica di Bitcoin ed Ethereum
Analisi tecnica di Bitcoin ed Ethereum
Trading

Analisi tecnica di Bitcoin ed Ethereum

By Federico Izzi - 16 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Una rovinosa frenata dei prezzi al giro di boa del mese di settembre annulla i rialzi accumulati negli ultimi 10 giorni riportando in negativo il saldo delle principali criptovalute da inizio mese.

Il dato sull’inflazione statunitense pubblicato martedì 13 settembre è tra i principali fattori che stanno causando la caduta dei prezzi.

La cifra rivelata dell’indice dei prezzi al consumo dell’8,3% ha superato le aspettative che stimavano un raffreddamento all’8,1%.

A distanza di giorni la delusione sta avendo un diretto riflesso su tutti i mercati finanziari causando una svendita generalizzata, dai mercati azionari al petrolio all’oro.

La settimana si avvia a concludersi in perdita non solo per le principali criptovalute ma anche per gli indici azionari statunitensi, dall’S&P500 al Dow Jones e passando da quello tecnologico Nasdaq, tornando ai livelli di metà luglio.

Fa peggio l’oro che scivola sotto i 1.656 dollari all’oncia per la prima volta da aprile 2020 perdendo il 20% dai record storici dei 2.070 dollari/oz di inizio marzo scorso.

A trascinare il pessimismo degli operatori è la caduta delle speranze su un indebolimento dell’inflazione costringendo la Fed a diventare ancora più aggressiva.

I sondaggi che misurano le aspettative dei professionisti finanziari attualmente stimano una possibilità su 3 che al prossimo incontro il FOMC possa decidere di aumentare i tassi di un altro mostruoso punto percentuale. Allo stesso tempo, la probabilità di un aumento di mezzo punto percentuale è precipitata a zero.

Analisi tecnica del prezzo di Bitcoin (BTC)

Lo scivolone dei prezzi sotto la soglia tecnica e psicologica dei 20.000 USD, annulla il rialzo di Bitcoin accumulato durante la scorsa settimana.

Aver fallito l’aggancio dei 23.000 USD ha contribuito ad affondare anche la fiducia degli operatori con l’indice Fear&Greed a 20 punti tornato nella fascia più bassa della paura ai livelli di metà luglio.

Il crollo delle quotazioni degli ultimi giorni si allinea alla chiusura del primo ciclo settimanale del nuovo ciclo mensile iniziato con il minimo del 7 settembre. 

La possibile chiusura del ciclo settimanale si ferma a 19.500 USD circa e coincide con il 75% del ritracciamento di Fibonacci calcolato tra i minimi e massimi di settembre.

Segnale non favorevole a un ciclo mensile impostato al rialzo e al momento simile al precedente ciclo trimestrale che ha caratterizzato il periodo giugno-settembre.

Le attuali condizioni modificano la struttura tecnica consigliando di alleggerire le posizioni rialziste di medio periodo continuando a navigare a vista ed attendere un possibile recupero dei 21.000 USD nei prossimi giorni.

Analisi tecnica del prezzo di Ethereum (ETH)

La discesa del prezzo di ETH tornato nuovamente sotto i 1.480 USD per la prima volta dal 29 agosto, giorno di inizio dell’attuale ciclo mensile, conferma la struttura tecnica ipotizzata nei precedenti aggiornamenti.

La struttura tecnica consiglia di attendere i primi giorni della prossima settimana per capire se il supporto dei 1.400 USD continuerà a respingere nuovamente gli attacchi degli orsi.

Infatti, negli ultimi due mesi la soglia dei 1.400 USD si è dimostrata essere un pavimento difeso con i denti dal toro causando per ben due volte, a fine luglio e fine agosto, il rimbalzo dei prezzi.

Un eventuale affondo sotto i 1.400 USD sostenuto dall’apertura di nuove vendite allo scoperto, apre spazio per rivedere i 1.200 USD entro fine settembre.

Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.